Rossore al viso

Le guance rosse alla Heidi sono simpatiche e belle da vedere. A volte ce le procuriamo noi stesse con un po di blush per essere più carine, altre volte compaiono naturalmente quando ci imbarazziamo o ci facciamo prendere dall’emozione, oppure arrossiamo quando sudiamo e fa molto caldo. Ma forse non tutti sanno che dietro al rossore del viso può nascondersi anche un disturbo.

Le guance rosse da sempre nell’immaginario collettivo indicano buona salute, ma a quanto pare non è sempre così. In alcuni casi arrossire può voler dire qualcosa di diverso dall’essere timidi ed emotivi, soprattutto se quel rossore persiste.

Non è facile rendersi conto quale sia la causa effettiva di un improvviso arrossamento del volto, spesso si pensa sia l’inizio di una couperose e si cerca di mascherare con il trucco, ma in realtà il calore e il rossore del volto può essere il sintomo di una più seria patologia della pelle e la cosa migliore da fare sarebbe rivolgersi ad un dermatologo per scoprirlo. Cerchiamo quindi di capire quali potrebbero essere le cause del rossore al viso.


Rossore al viso: possibili cause

L’arrossamento del viso è determinato da una dilatazione dei vasi sanguigni, che diventano più larghi e trasportano più sangue e ciò fa diventare più rossa la cute. Il rossore del volto è caratterizzato generalmente dalla comparsa di un colorito rosato o rossastro, particolarmente accentuato su guance, naso, mento e fronte e può essere transitorio o persistente.

Il viso può arrossire per diverse cause banali come ad esempio per alcuni stati emotivi come la rabbia, la timidezza, l’imbarazzo, l’agitazione, oppure quando si beve qualche bevanda alcolica o si mangiano cibi troppo piccanti, o semplicemente il rossore e il calore al volto si presenta come sintomo delle vampate di calore in menopausa. Insomma l’arrossamento del volto spesso può essere dovuto a situazioni e condizioni fisiche innocue e normalissime.

Ma le cause di un improvviso rossore delle guance o di altre zone del volto possono essere anche più serie e problematiche, legate a malattie o disturbi della pelle. Vediamo alcune delle possibili cause:

  • dermatite allergica: provoca fastidio prurito, e bruciore
  • connettivite: infiammazione del tessuto connettivo
  • eritema solare
  • assunzione di cortisone
  • rosacea: un’infiammazione cronica della pelle
  • couperose
  • acne
  • infezione da Helicobacter pylori: un batterio che si situa nello stomaco che provoca anche gastrite e reflusso gastroesofageo
  • cefalea
  • ipertensione
  • policitemia vera
  • dermatite seborroica
  • dermatite periorale
  • dengue: malattia virale acuta causata dalla puntura di zanzare
  • allergia da contatto
  • Morbo di Cushing: malattia causata da un eccesso di cortisolo nell’organismo

Rossore al viso: consigli e rimedi

Esistono vari modi per attenuare l’arrossamento del volto, i metodi variano ovviamente a seconda della causa, quindi è fondamentale sapere a cosa è dovuto e per questo quando il rossore persiste e diventa stabile bisogna rivolgersi al medico di fiducia o ad un dermatologo.

Solitamente un rossore cutaneo generico può essere tenuto sotto controllo con cosmetici e detergenti, ma altre patologie che irritano la cute richiedono trattamenti più specifici. In ogni caso potrebbe essere utile seguire alcuni consigli in base al tipo di problema che provoca il rossore, per evitare di peggiorarlo o per alleviarlo:

  • evitare l’esposizione prolungata al sole e usare creme protettive di qualità
  • lava il viso più volte al giorno con acqua tiepida, asciuga tamponando con l’asciugamano e applica detergenti delicati con ingredienti che combattono le infiammazioni e le irritazioni della pelle
  • evita di applicare al viso creme o cosmetici contenenti alcool, amamelide, menta piperita, fragranze, eucalipto e olio di chiodi di garofano, o altre sostanze irritanti
  • evitare trucchi e soprattutto fondotinta pesanti difficili da rimuovere
  • usare creme calmanti naturali, con ingredienti come liquirizia, partenio, tè, curcuma, magnesio, cetriolo o zenzero
  • limitare il consumo di cibi speziati, pasti caldi abbondanti, cioccolato, alcuni tipi di agrumi, alimenti ricchi di istamina
  • usare il gel di aloe vera per aiutare a ridurre l’infiammazione e alleviare il dolore
  • usare l’olio di cocco, emolliente naturale che aiuta a trattenere l’idratazione, aiuta ad alleviare il rossore causato dalla secchezza
  • provare la maschera all’avena, ottima per combattere diverse cause del rossore
  • bere molta acqua e mangiare cibi idratanti
  • applicare il cetriolo sulla pelle del viso,  la vitamina C del cetriolo dovrebbe ridurre il rossore 
  • trattamenti laser, in caso di rossori persistenti che non hanno risposto a trattamenti più facili
  • Utilizzare l’acido salicilico, che aiuta a ridurre il gonfiore e il rossore
  • applicare sulle zone interessate il te verde che ha proprietà antinfiammatorie e aiuta a restringere i vasi sanguigni, riducendo così il rossore e l’infiammazione

Sono laureanda alla facoltà di lettere moderne all’Università degli Studi di Salerno. Da sempre interessata e aggiornata sulle novità riguardanti salute, bellezza, cura del corpo e benessere psico-fisico.

Condividi con un amico