Ruxolitinib la cura per l’alopecia areata: La pillola che fa crescere i capelli

21.391 views
Ruxolitinib

La calvizia è un problema che interessa molte persone, di ogni sesso ed ogni età, e per molte di queste rappresenta un motivo di profondo disagio. Per loro – e per tutti – dagli Stati Uniti arriva un farmaco  rivoluzionario che contrasta la calvizia e promette la ricrescita dei capelli nel giro di pochi mesi.

La pillola anti-calvizie è stata sperimentata dal team del Columbia University Medical Center su un gruppo di pazienti colpiti da alopecia areata, una forma abbastanza diffusa del problema che colpisce in egual misura uomini e donne di qualunque età e porta alla caduta di capelli totale o parziale e, in alcuni casi, anche di altri peli del corpo  tra cui ciglia, sopracciglia e barba.

Basandosi sulle ricerche precedenti lo studio ha individuato, passo dopo passo, le cause dell’alopecia, i suoi meccanismi e la sua origine immunitaria; la  caduta dei capelli sembra infatti causata dalla presenza di un errore molecolare in alcuni bulbi piliferi (dove si rigenera il capello) inviano un segnale – richiamo alle cellule immunitarie di altre zone dell’organismo che “impazzite” attaccano i capelli alla radice, li fanno cadere e il follicolo si addormenta e non fa più crescere i capelli. Pur non riuscendo ad individuare nello specifico le cellule che attaccano i capelli i ricercatori hanno scoperto che risulta efficace una classe di farmici, gli inibitori JAK.

Tra questi farmaci rientra quella che, alla luce dei primi risultata, è stata già ribattezzata la pillola anti calvizie, il ruxolitinib che interrompe questo processo distruttivo ad opera delle cellule T (che scompaiono dal cuoio capelluto) e risveglia il follicolo: dai risultati della ricerca pubblicati sulla rivista Nature Medicine in un lasso di tempo di 4-5 mesi permette la ricrescita della chioma perduta; il trattamento è efficace nel tempo, infatti una volta interrotta l’assunzione del farmaco i capelli non sono più caduti ai pazienti che hanno partecipato alla ricerca.

La pillola ruxolitinib che fa ricrescere i capelli non è un prodotto sperimentale ma un farmaco regolarmente approvato dal FDA, l’organo statunitense di controllo sulle medicine, già in uso clinico per altre problematiche, così come il Tofacitinib, anche questo oggetto di studio per le applicazioni in caso di alopecia areata.