Scrub antiforfora al cuio capelluto!

12.034 views
scrub antiforfora cuoio capelluto

Siamo abituate ad associare lo scrub al corpo, una semplice e pratico trattamento di bellezza per eliminare dallo strato superficiale della pelle tutte le cellule ormai morte e le altre impurità che rendono la pelle spenta.

Lo scrub aiuta a stimolare la rigenerazione cellulare, dona alla pelle un aspetto luminoso e la mantiene levigata e morbida, oltre che maggiormente recettiva agli eventuali trattamenti successivi, anche la semplice applicazione della crema idratante.

Lo scrub può essere fatto sia in estate che in inverno con cadenza variabile (da volta a settimana a una al mese o quando la pelle sembra averne bisogno). Lo scrub però è un trattamento che non va riservato solo alla pelle del corpo o del viso ma anche al cuoio capelluto così che ne gioverà la salute e l’aspetto dei capelli.

Così come la pelle ha periodicamente bisogno di essere liberata delle cellule morte anche il cuoio capelluto non è da meno.

Lo scrub per i capelli può essere preparato in casa utilizzando solo due ingredienti (balsamo e zucchero) o acquistato, ad esempio Collistar propone un prodotto 2 in 1, uno shampoo talasso scrub che agisce a 360° su capelli e cuoio capelluto ripulendolo e rigenerandolo.

Prima di fare lo scrub su tutta la testa, provare su una piccola porzione per evitare danni!

Preparare uno scrub per i capelli è molto semplice, infatti basta mescolare bene insieme 4 cucchiai di balsamo ed altrettanti di zucchero; una volta ottenuto un composto omogeneo va massaggiato su tutta la cute per 10-15 minuti dopo i quali bisogna risciacquare tutto con abbondante acqua tiepida, evitando quella troppo calda altrimenti si rischia di ottenere capelli opachi invece che lucenti.

Dopo aver risciacquato lo scrub è necessario procedere con un normale shampoo per eliminare tutti i possibili residui del composto di balsamo e zucchero.

Scrub antiforfora

Lo scrub del cuoio capelluto oltre ad essere un trattamento per ottenere capelli lucidi e in salute può diventare anche un occasione per combattere la forfora in maniera naturale e dedicata, a differenza di alcuni prodotti in commercio che a volte risultano troppo aggressivi e provocano fastidi come bruciore o prurito.

La base dello scrub specifico per la forfora è sempre il balsamo, a cui vanno aggiunti altri elementi che hanno un’azione antibatterica e/o di regolazione del sebo come tea tree oil, zucchero di canna, sale, bicarbonato di sodio.

Balsamo e zucchero di canna

in una ciotola mescola 2 cucchiai di balsamo e 2 di zucchero di canna che, rispetto a quello bianco raffinato si scioglie più lentamente, unito a qualche goccia di tea tree oil. Sui capelli umidi applica lo scrub, massaggiando con cura con dei movimenti circolari il cuoio capelluto. Dopo aver lasciato in posa lo scrub per 10-15 minuti i capelli possono essere risciacquati e si procede allo shampoo normale.

Sale e bicarbonato

sia il sale che il bicarbonato possono essere aggiunti al balsamo (o l’uno o l’altro) ma possono essere utilizzati anche da soli, spolverati sulla testa.

LEGGI ANCHE: Gli usi del bicarbonato

Il sale va applicato sui capelli asciutti aiutandosi con una saliera e massaggiato così da eliminare la pelle secca e squamosa; il bicarbonato invece va applicato sui capelli umidi, massaggiato e lasciato agire per 5 minuti trascorsi i quali i capelli vanno sciacquati accuratamente con acqua tiepida ma non lavati con lo shampoo; se i capelli appaiono secchi non bisogna preoccuparsi perchè dopo poche settimana migliora la produzione di sebo e l’aspetto torna ad essere sano.

LEGGI ANCHE: Perchè ho la forfora?