Semi di Miglio: ecco perchè fanno bene!

semi di miglio

Il miglio è probabilmente uno degli alimenti più antichi mai coltivati dall’uomo. Vuoi per la sua relativa facilità di crescita, vuoi per la sua lunga conservazione che può arrivare a due decenni.

O forse sono state le sue tante e incredibili qualità benefiche a farne da sempre un prezioso dono della terra.

Che cos’è il Miglio?

Il miglio è una pianta erbacea della famiglia delle graminacee, appartenente al gruppo dei cereali minori. E’ costituito principalmente da carboidrati ma contiene anche un buon numero di proteine (più di altri cereali), oltre a una buona dose di sali minerali (magnesio, fosforo, potassio e ferro) e di vitamine (A e B).

Alimento di facile digestione si presta per tantissimi usi diversi e, se decorticato, è anche privo di glutine e può essere tranquillamente ingerito anche dai celiaci (quasi tutto quello disponibile in commercio in effetti, è già privo della parte più dura).

I tanti benefici del miglio

Se fino a qualche tempo fa il miglio era ormai relegato a semplice mangime per animali, ultimamente sta tornando in voga grazie proprio alle sue particolari proprietà che possono aiutare molti aspetti del nostro organismo.

  • Cali di energia – Il suo apporto calorico lo rende un buon alimento per contrastare cali di energia, anche per merito di alcuni suoi elementi come la lecitina e le vitamine del gruppo B (la colina), oltre a proteine facilmente digeribili e sali minerali in gran quantità.
  • Protegge il cuore – La stessa Lecitina svolge un azione molto importante per ridurre il colesterolo andando ad agire sui grassi presenti nel sangue.
  • Colite a pancia gonfia – Proprio la sua facilità di digestione (adatto infatti sia per bambini, sia per anziani) ne fa alimento importante per ridurre gonfiori e meteorismo, oltre ad un’azione antinfiammatoria che può aiutare anche in caso di gastrite e colite.
  • Depurativo – Il miglio è anche alimento diuretico e alcalinizzante, aiutando così ad eliminare tossine dall’organismo.
  • Perfetto per i diabetici – Fortemente consigliato per una dieta diabetica, visto il suo bassissimo contenuto di zuccheri e la sua utilità anche per rallentare l’assorbimento di glucosio.

Oltre alle sue proprietà alimentari, il miglio è anche un toccasana per i capelli. Merito soprattutto della “cheratina” presente, proteina base proprio di peli, unghie e pelle.

La ricca presenta di silicio poi, stimola altrettanto la crescita dei capelli.

Come usare il miglio?

Tanti i modi per preparare il miglio in cucina. Come detto solitamente si usano i semi decorticati, più facili da digerire e senza glutine.

Ma anche come farina è estremamente utile (per esempio aggiungendolo un paio di cucchiai di miglio giallo allo yogurt).

Si prepara solitamente lessato in acqua (anche senza ammollo) per un quarto d’ora o venti minuti circa, ma si presta benissimo poi per preparazioni diverse: crocchette, sformati, polpette, insalate, minestroni.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.