Gli sport più adatti per combattere la cellulite | Vivo di Benessere
Home » cura del corpo » cellulite » Gli sport più adatti per combattere la cellulite

Gli sport più adatti per combattere la cellulite

Tutti sanno come si presenta la cellulite (pelle a buccia d’arancia, discontinuità al tatto) ma non è sempre chiaro a tutti perché si forma e soprattutto come combatterla. La cellulite è strettamente legata alla ritenzione idrica, ovvero al ristagno di liquidi (sangue e linfa), in alcune zone specifiche del corpo, soprattutto cosce, glutei e gambe.

E’ possibile però fare in modo che il ristagno di liquidi sia attenuato così da minimizzare la cellulite. Bisogna però agire su più fronti: innanzitutto occorre una dieta salutare, povera di grassi e ricca di acqua (almeno 1.5 lt al giorno), vitamine e sali minerali, in secondo luogo occorre intervenire in modo locale, tramite massaggi ed attività fisica. Ma quali sono gli sport e le attività più indicate per chi soffre di cellulite?

Va detto che tutti gli sport, se praticati in modo intelligente e con costanza, possono aiutare a contrastare i cuscinetti adiposi localizzati. Fare movimento, soprattutto se conduciamo una vita sedentaria, è vitale per mantenere il corpo giovane e sano. Nel caso specifico della cellulite, vanno comunque preferiti gli sport aerobici (bici, nuoto, corsa), perché permettono di bruciare i grassi in modo maggiore rispetto agli sport anaerobici (come il sollevamento pesi, utile per aumentare la massa muscolare).

A seconda dei propri gusti o delle proprie condizioni fisiche è possibile scegliere tra diverse discipline: la corsa è più adatta a persone dinamiche e che amano il contatto con la natura (se realizzata all’aperto), il nuoto e l’aquagym sono più adatte a chi ha problemi articolari mentre la Cyclette (disponibile su Amazon) e lo spinning permettono di bruciare molte calorie e perdere peso in modo veloce e mirato. Il punto più importante è scegliere uno sport che piace: la costanza, in questo caso, premierà!

Camminate e corsa

E’ uno degli sport più pratici e comodi: si può camminare e correre ovunque, non soltanto in palestra sul tapis roulant. Per andare a lavoro, ad esempio, possiamo scegliere di fare un tragitto a piedi (e, perchè no, misurare il percorso con un contapassi) oppure possiamo optare per le scale anziché prendere ogni volta l’ascensore. Sul tapis roulant, in alternativa alla corsa, si può scegliere la camminata veloce con un’inclinazione di 10-15° in modo da sollecitare maggiormente i muscoli dei glutei e delle cosce.

Ma in che modo il walking e il jogging sarebbero utili per chi soffre di cellulite? Molto semplice: l’impatto del piede sul suolo favorisce la risalita del sangue e della linfa verso il cuore, impedendo il ristagno di questi liquidi nelle cosce. Se non si è particolarmente allenate, però, meglio cominciare per gradi: partite da una camminata a passo spedito e poi aumentate il ritmo e il tempo di allenamento (il primo giorno 5 minuti, fino ad arrivare a 30 minuti dopo una o due settimane). Contrariamente a quanto si crede, il jogging è un allenamento completo: difatti non coinvolge soltanto la parte bassa del corpo, ma anche gli arti superiori (mai lasciare le braccia a penzoloni), l’addome e i glutei.

Attenzione però ai terreni duri, che potrebbero sollecitare troppo le ginocchia e provocare disturbi al piede e al polpaccio. Meglio optare per un prato oppure il classico tapis roulant, che ha il vantaggio di poter impostare anche l’inclinazione della pedana.

Nuoto e aquagym

Il nuoto è lo sport maggiormente consigliato per contrastare i cuscinetti e la buccia d’arancia. Il motivo è presto detto: innanzitutto il nuoto permette di coinvolgere nello sforzo fisico tutti i muscoli del corpo e in secondo luogo l’acqua, oltre a fare resistenza ostacolando i movimenti, svolge un delicato massaggio in grado di riattivare la circolazione linfatica e sanguigna.

Tantissimi sono i corsi praticati in acqua: oltre ai più noti aquagym e hydrobike, sono stati ideati corsi di acquakombat (un tipo di allenamento che sfrutta i movimenti tipici della boxe), acquastep, acquadance e molti altri. Si tratta di corsi mirati al potenziamento muscolare, al miglioramento della capacità cardiovascolare e della flessibilità muscolare, che sfruttano i movimenti caratteristici dei corsi tradizionali e allo stesso tempo permettono di usufruire di tutti i vantaggi del movimento in acqua.

Per combattere la cellulite, si consiglia lo stile rana, che riesce a sollecitare maggiormente le cosce e i glutei, l’hydrobike, ovvero l’equivalente della Cyclette (disponibile su Amazon) in acqua, e in generale tutti gli sport che prevedono un allenamento intenso della parte inferiore del corpo.

Gli sport in acqua, inoltre, permettono di bruciare molte calorie (una lezione di aquagym da 30 minuti fa consumare ben 300 calorie) e, infine, il rischio di traumi articolari e muscolari è molto basso, a differenza degli sport tradizionali non praticati in acqua.

Cyclette e spinning

Con l’arrivo della bella stagione fare una bella pedalata in campagna o in città è il modo migliore per bruciare calorie e combattere i cuscinetti di grasso. L’alternativa alla bici è la Cyclette (disponibile su Amazon) o la bici da spinning. Ormai tutte le palestre propongono corsi di questo tipo: si tratta di un allenamento vario (è possibile assumere diverse posizioni in sella, ognuna delle quali va a sollecitare una precisa catena di muscoli), e permette inoltre di bruciare molte calorie. Un’ora di allenamento brucia infatti dalle 300 alle 600 calorie a seconda dell’andatura.

La bicicletta è un ottimo alleato per combattere le cellulite: pedalando a velocità costante, infatti, per almeno 20-30 minuti al giorno, si riattiva la circolazione linfatica e sanguigna. Se, oltre al problema della cellulite, siamo leggermente in sovrappeso, è possibile scegliere un percorso più impegnativo, con velocità diverse e pendenze.

E’ importante però essere costanti: bisogna allenarsi almeno 2-3 volte alla settimana. E se l’allenamento risulta eccessivo (tanto da provocare affanno) vuol dire che stiamo sbagliando qualcosa. Superando una certa frequenza cardiaca, l’organismo inizia a bruciare gli zuccheri piuttosto che i grassi. E’ necessario quindi monitorare e moderare la frequenza cardiaca: se non abbiamo a disposizione il rilevatore di frequenza, il trucco è capire se riusciamo a chiacchierare senza affanno durante la pedalata. In questo caso, la frequenza è quella giusta.

Esercizi a corpo libero

La palestra è il modo migliore per fare esercizio in modo costante ed eliminare gli inestetismi della cellulite. Acquistando un abbonamento di tipo Open o Full possiamo infatti avere accesso a tutti i corsi, in sala e in acqua, 24 ore su 24. Molte palestre sono aperte, con orari molto comodi, anche il sabato e la domenica, il che ci consente di allenarci con regolarità e senza scuse!

Ma cosa fare se non riusciamo/possiamo recarci in palestra? Niente paura, come abbiamo visto la camminata veloce o la corsa possono essere praticati ovunque. Acquistando semplici attrezzi, possiamo allenarci con lo step o fare la Cyclette (disponibile su Amazon) comodamente a casa. Esistono poi degli esercizi a corpo libero che aiutano a stimolare la circolazione e migliorare la microcircolazione. Vediamone alcuni.

Il ponte si pratica in questo modo: sdraiate, supine con le gambe piegate (i talloni a circa 10-15 cm dai glutei), e le braccia lungo il corpo, occorre alzare il bacino contraendo i glutei e cercando di non piegare la schiena. Bisogna soltanto far leva sugli addominali e sui glutei per mantenere il corpo in linea. La posizione va mantenuta per 10 secondi e poi ripetuta 10 volte.

In piedi, con le mani appoggiate alla parete, alzare la gamba fino a far toccare il gluteo con il tallone. Ripetere per 5 volte alternando le gambe.

L’ultimo esercizio serve ad allungare il polpaccio: in piedi con le mani poggiate alla parete e le gambe leggermente divaricate, si piega una gamba in avanti appoggiandosi sulla punta del piede. Stirare ed allungare l’altra gamba rimasta tesa. Da ripetere 10 volte per ogni gamba.

Forse ti interessa...

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>