Gravidanza e stress: pochi consigli per tenerlo a bada

La gravidanza è uno dei momenti più belli nella vita di una donna che per nove mesi ospita in grembo il frutto dell’amore che cresce e si sviluppa. Un susseguirsi di emozioni e di intense sensazioni rendono dolce l’attesa. Ci sono, però, numerosi rischi legati alla gravidanza. Al di là di eventuali patologie legate al bambino o alla mamma, può sopraggiungere lo stress. Molti studi e ricerche dimostrano che sempre più donne ne soffrono ed è molto intenso, soprattutto nelle prime settimane di gestazione. Tutto ciò potrebbe essere davvero rischioso per il feto.

Cosa succede nelle prime settimane di gravidanza?

Lo stress emotivo si sviluppa  e cresce soprattutto nel primo periodo di gestazione. Questo aumenterebbe di quasi tre volte il rischio di aborto spontaneo. Non è chiaro perché tutto ciò accada, gli studi medici stanno ancora tentando di dare una risposta chiara ed esaustiva a riguardo. Sembra che la causa sia l’ormone dello stress, il cortisolo, che influisce negativamente lo sviluppo fetale. Gli esperti spiegano che l’innalzamento di cortisolo serve a segnalare un pericolo per il corpo e perciò un campanello di allarme per una donna in dolce attesa. È possibile, poi, che l’organismo della mamma subisca una serie di cambiamenti chimici soprattutto a livello del sistema immunitario e infiammatorio. Questo può provocare danni al feto e al suo sviluppo cerebrale.


Quali sono i rischi dello stress?

Secondo uno studio recente ci sarebbe correlazione tra stress materno e alcune malattie che il piccolo può sviluppare subito dopo la nascita. Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 1.000.000 bambini del Nord Europa. Uno stress emotivo estremo  come la morte improvvisa di un figlio potrebbe provocare danni al feto e possibile schizofrenia dopo. Si può verificare un parto prematuro che può essere davvero letale per il bambino perché non formato completamente. Anche un lavoro troppo impegnativo e faticoso può essere un ostacolo importante per lo sviluppo ottimale del feto. Durante la gravidanza è importante che la donna cerchi di evitare tutte quelle situazioni in cui il suo copro è sottoposto a stress fisici e mentali eccessivi.

Scholls Trattamento per le micosi delle unghie
  • La micosi ungueale è causata da un fungo che si insinua sotto la superficie dell'unghia e può essere contratta attraverso il contatto con calze, scarpe, superfici e collant.
  • Il Trattamento micosi dell'unghia di Dr Scholl è indicato per eliminare le possibilità di proliferazione dei funghi, agendo sul ph dell'unghia.
  • Si consiglia di eseguire il trattamento se il disturbo non persiste da un lungo periodo e non interessa tutta l'unghia; in quel caso è bene consultare un medico.
  • L'efficacia di prevenzione dura 9 mesi, proteggendo anche da recidive. L'unghia appare meno scolorita al termine del trattamento micosi dell'unghia.

Come tenere a bada lo stress?

Soprattutto nelle ultime settimane di gestazione i pensieri e le preoccupazioni aumentano così comele cose da fare. Si acquistano le ultime cose, si riempie la casa di pannolini, salviette, vestiti. Si prepara la cameretta, si compra la culla e si organizza già la cucina in modo da trovare facilmente tutto l’occorrente necessario per il piccolo. Ecco perché le donne si sentono sotto pressione e in ansia. Iniziano gli interrogativi: “Sarò all’altezza?” “Sarà doloroso?”. Tutte domande lecite che una mamma, soprattutto se alla prima gravidanza, si pone.

Qualche consiglio utile contro l’ansia

  • Come prima cosa è bene ripetersi come mantra una frase del tipo “Io sono perfetta, io sono forte” così da scacciare via i pensieri negativi.
  • Ci si può confrontare con altre mamme per condividere timori, paure ed esperienze. Questo servirà per far capire che non si è soli, ma in buona compagnia.
  • Un altro consiglio molto utile è quello di fare attenzione all’alimentazione: evitare cibi precotti e poco sani. Meglio usare ingredienti freschi e genuini che apportino l’energia giusta.
  • Si possono provare tecniche di rilassamento: si può provare lo yoga o la meditazione. Oppure si possono provare dei massaggi o una giornata alle terme.
  • Il riposo fa sempre bene sia alla mamma che al nascituro, quindi non bisogna sentirsi in colpa se si vuole stare più tempo a letto: è il corpo a chiederlo. Bisogna sempre ritagliarsi dei momenti per riposare mente e corpo.
  • Bere molto: durante la gravidanza è importantissimo assumere liquidi necessari e indispensabili per lo sviluppo del bambino.

Condividi con un amico