Tappo di cerume: eliminalo con l’olio di oliva

5.899 views
tappo-di-cerume-orecchio-olio-di-oliva

A ciascuno di voi è capitato sicuramente di avvertire la fastidiosa sensazione di avere l’orecchio tappato, difficoltà a sentire normalmente e spesso anche senso di intorpidimento al cervello. E’ la classica situazione del tappo di cerume, scientificamente noto come pienezza auricolare. Come risolvere il problema? Specialisti nel campo otorinolaringoiatra consigliano un metodo naturale e senza controindicazioni: olio di oliva. 

Tappo di cerume

La pienezza auricolare, più comunemente conosciuta come tappo di cerume è la percezione, spesso fastidiosa, di avere l’orecchio ovattato con conseguente difficoltà a percepire suoni e rumori.

Il tappo formatosi è costituito principalmente da grassi, sali e proteine che ostruiscono il condotto uditivo.

Questa situazione limita drasticamente il normale svolgimento delle attività quotidiane dei soggetti colpiti, anche guardare la televisione o ascoltare qualcuno che ti parla diventano difficili.

Le cause del tappo di cerume

Le cause dell’orecchio tappato possono essere diverse e molteplici. La più diffusa è la formazione di un vero e proprio tappo di cerume che si focalizza nel condotto uditivo esterno. Altre possibili cause sono:

  • lesione dei tessuti (dovuti a sbalzi di pressione, es. in aereo)
  • infezione batterica (otite)
  • eccessiva secrezione delle ghiandole dell’orecchio
  • dermatite seborroica
  • psoriasi
  • eccessiva acqua nell’orecchio (tuffi a mare e piscina)

Il tappo può riguardare tutti indipendente da età e sesso, anche se è più frequente nei bambini (a causa dell’attività molto sviluppata delle ghiandole) e negli anziani (con ghiandole meno elastiche e con un tappo di cerume più secco).

L’olio di oliva per il tappo di cerume

Come intervenire tempestivamente sul problema? Prima di rivolgersi a uno specialista o ricorrere all’uso di farmaci fai-da-te, è bene utilizzare come primissimo intervento l’olio di oliva. In alternativa olio minerale di farmacia o gocce di glicerina. Un altro rimedio “della nonna” (i rimedi della nonna diventano scienza?) ma avvalorato dalla medicina è lo sbadiglio o la masticazione di un chewing gum (aiuta a liberare l’otturazione)

Mettere nell’orecchio 2/3 gocce di olio di oliva (oppure glicerina o olio minerale) per almeno 4 giorni, ma se il sintomo persiste è obbligatorio rivolgersi a uno specialista otorinolaringoiatra per una diagnosi più accurata. L’esame più efficace per accertare che si è in presenza di un tappo di cerume è l‘otoscopia.

Anche se il tappo di cerume sparisce con le applicazioni naturali, dopo il trattamento bisogna comunque rivolgersi al medico per una pulizia totale e il lavaggio auricolare (fatto con l’apposita siringa e assolutamente indolore).

Prevenire il tappo di cerume

Per evitare la formazione del tappo di cerume e prevenire la sensazione di ovatta nell’orecchio è importante la prevenzione:

  • lavare l’orecchio con acqua (glicerina)
  • non pulire in modo energico, ma delicatamente
  • non usare detergenti 
  • evitare ASSOLUTAMENTE l’uso di bastoncini di cotone (cotton-fioc) anche bagnati

cotton-fioc-orecchio-tappo-cerume

La musica ascoltata ad alto volume non è causa di tappo di cerume, ma è comunque buon senso ascoltarla a volumi adeguati. Ricordate che l’orecchio è una delle parti più sensibili del corpo umano e per questo va protetta e curata. Vedi anche Sindrome di Ménière.