Come andare gratis alle terme in Italia?

In Italia esistono alcune terme gratuite o quasi: parliamo del termalismo libero. Il libero accesso solitamente riguarda sorgenti o pozze d’acqua termale che si trovano vicino agli stabilimenti ufficiali. Le emozioni di poter godere dei benefici delle acque termali a cielo aperto sono uniche.

Terme Gratis in Toscana

La Toscana è famosissima per le sue acque termali e sono tantissime le strutture dove è possibile rilassarsi e fare una vacanza termale. Ci sono però due eccellenze conosciute in tutto il mondo, e sono bagni termali assolutamente gratuiti

Cascate del Mulino

In Toscana, vicino alle famose Terme di Saturnia (Gr), poco fuori da Manciano, ci sono le cascatelle di acqua termale gratuite. Ci si può immergere nelle varie pozze dove l’acqua sulfurea sgorga a 36°C.

terme saturnia

Nel bacino di travertino più in alto si può sperimentare un vero e proprio idromassaggio naturale. C’è un ampio parcheggio gratuito, ma niente spogliatoi e illuminazione, per cui se volete sperimentarle una notte d’estate dovrete attendere la luna piena (munirvi di torcia).

Bagni San Filippo

Sempre in Toscana, nella Val D’orcia, vicino Montepulciano o Montalcino e in provincia di Siena, ci sono le terme gratuite dei Bagni di San Filippo, con tante piscine a temperature differenti in cui è possibile fare il bagno in acque Sulfuree tra meravigliose rocce calcaree, come la famosissima Balena Bianca, ultimo passaggio del torrente Fosso Bianco che da vita a una meravigliosa cascata.

Terme gratis in Campania

In Campania, nella baia di Sorgeto a Forio d’Ischia (Na), si può sperimentare un bagno termale direttamente in spiaggia sulle rive del Mar Tirreno. Per goderselo però è necessario faticare un poco, percorrendo i duecento scalini a partire dalla frazione Panza. Inoltre, se si sgretolano le pietre friabili, potrai creare un fango termale depurativo per il corpo.

Terme gratis nel Lazio

Nel Lazio, vicino a Viterbo in località Paliano (Vt), le terme quasi free sono le Masse o Pozze di San Sisto, dove si pagano € 10 poiché sono a disposizione anche spogliatoi e docce. Lo sbalzo di temperatura che c’è tra l’acqua calda a 42°C e quella tiepida a 18°C è molto tonificante e rinvigorente. L’ambiente non è esattamente “selvaggio” anzi: l’erba è rasata, gli spazi sono ben tenuti e ci sono bidoni per i rifiuti ovunque, ma l’atmosfera è comunque magica. Sono aperte tutto l’anno 24 ore su 24, ma sono molto conosciute, per cui solo all’alba potrete trovarle quasi deserte.

A disposizione sulla strada Bulicame, distanza dal centro di Viterbo circa 2,5 Km, anche la sorgente termale del Bulicame (o Bullicame). E’ situata in zona centrale rispetto al parco omonimo posto in prossimità dell’intersezione tra la Strada Tuscanese e la Strada Terme (a circa 300 metri). L’affioramento principale d’acqua termale bollente del Bullicame è situato in un laghetto formato da un profondo cratere naturale e protetto da una struttura trasparente. L’ingresso al parco del Bullicame è gratuito ma la zona non presenta servizi di alcun genere. Il parcheggio è piccolo e non custodito. La fermata dell’autobus urbano è a circa 200 metri dalla sorgente.

In zona si possono anche sperimentare i laghetti naturali della sorgente termale delle Piscine Carletti (Strada Terme – distanza circa 2,5 Km dal centro di Viterbo). Questa zona ipertermale gratuita è costituita da due sorgenti con caratteristiche simili a quelle del Bulicame ed è situata in prossimità dell’incrocio tra strada Terme e la Strada Tuscanese. L’acqua termale ha una temperatura in uscita di circa 58°C e alimenta diverse vasche che sono la meta di molti viterbesi e turisti.

Alle piscine Carletti è molto gradevole fare il bagno anche in inverno vista l’alta temperatura delle acque che nelle pozze, ricambiandosi, rimane sempre calda. D’estate, l’area non ha alberi né zone d’ombra quindi attenzione alle ore più calde della giornata. Le fonti e le piccole piscine sono libere, basterà utilizzare le buone regole di convivenza e ricordarsi una busta per i propri rifiuti.

Queste fonti sono accessibili tutto l’anno a tutte le ore. La zona dispone di un grande parcheggio non custodito molto vicino alle sorgenti, ma non presenta illuminazione notturna, né altri servizi. La fermata dell’autobus urbano proveniente da Viterbo centro è a pochi metri da queste sorgenti.

Terme gratuite in Calabria

In Calabria puoi immergerti nella piscina naturale d’acqua sulfurea a forma di mezzaluna. E’ la Grotta delle Ninfee a Cerchiara (Cs). Qui puoi goderti, oltre all’acqua termale, anche i fanghi anticellulite. All’interno della suggestiva grotta calcarea, si è creata una piscina di acqua termale che si mantiene costantemente sui 30 gradi centigradi e da cui fuoriesce un ruscello che corre verso il mare. L’ingresso costa 3€.

Terme gratuite in Sicilia

In Sicilia a Ponte Bagni, vicino alle Terme Segestane di Castellammare del Golfo (Tp), ci si può immergere nelle tre polle che affiorano dal Fiume Caldo a 50°C. Le Polle del Crimiso rappresentano un’ottima opportunità termale gratuita. L’area è ricoperta da tamerici e canne palustri ed è circondata da pareti verticali di roccia bianca striata di rosa e depositi di travertino.

Nell’alveo del torrente ci sono blocchi di roccia, caduti da secoli, che creano piccole ma suggestive cascate. L’ingresso è libero 24 ore su 24, però manca l’illuminazione per cui, o aspettate la luna piena o vi dotate di torcia.

Terme gratuite in Sardegna

In Sardegna si può approfittare delle terme semilibere di Fordongianus (Or). Nel canale dove sgorga la sorgente è impossibile immergersi in quanto l’acqua è troppo calda, nel fiume però, proprio nel punto in cui si getta l’acqua calda, sono state ricavate delle comode polle, che si riempiono di acqua tiepida. Qui è possibile immergersi per godere dei benefici effetti delle acque termali.

L’area è gestita da una cooperativa che tiene pulito il posto, organizza escursioni e visite nei dintorni. Il prezzo è molto contenuto e varia dai 2 ai 5€, ma il tempo di soggiorno è limitato a trenta minuti. La zona non è sempre accessibile, perciò è utile informarsi sugli orari di apertura.

Condividi con un amico