I vari tipi di miele : proprietà e benefici

Il miele è uno speciale alimento del tutto naturale, prodotto dalle api , usato già nel periodo avanti Cristo da un gran numero di popolazioni le quali erano al corrente delle sue proprietà curative e benefiche, tanto da divenire un alimento di comune utilizzo.

Come viene prodotto il miele?

E’ del tutto naturale in quanto il miele viene prodotto per intero dalle api, senza alcun intervento dell’uomo. La materia prima è il nettare dei fiori raccolto dalle api cd. bottinatrici, le quali lo immagazzinano nella sacca melaria.

Una volta riempita, queste tornano all’alveare dove passano il composto alle api operaie le quali a loro volta depongono una goccia di sostanza (il miele) in  una cella di alveare. Grazie agli enzimi presenti nella saliva delle api, il miele matura in tutte le sue sostanze dopo qualche giorno ed è così pronto per essere raccolto dall’uomo.

A seconda del fiore di provenienza poi, si riesce ad ottenere un miele diverso per sapore, consistenza, colore e proprietà organolettiche, inclusi differenti benefici che apporta al fisico e alla mente.

Cosa contiene il miele?

Di sicuro il miele grezzo, di qualsiasi tipologia, è un alimento prezioso per la nostra salute che è costituito per la maggior parte da zuccheri e si caratterizza quindi per un’elevata concentrazione di fruttosio in primis.

Accanto al fruttosio ( lo zucchero buono e naturale che non grava sull’organismo come gli zuccheri industriali e raffinati), ci sono elementi davvero eccezionali come il calcio, il ferro, il magnesio, il potassio, il fosforo, lo zolfo.

Contiene anche un buon complesso vitaminico, in particolare del gruppo B e C, oltre ad essere un alimento estremamente utile all’alcalinizzazione del sangue, presupposto necessario della buona salute.

Non soltanto naturale e ricco di proprietà ma anche facile da digerire, grazie alla predigestione delle api.

Ogni miele gode di proprietà terapeutiche differenti. Così è importante saper scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, anche a seconda del tipo di disturbo che si ha.

Esistono numerosi tipi di miele, che si trovano con maggiore o minore difficoltà anche in base alla zona geografica in cui ci troviamo, a seconda dei fiori disponibili a livello territoriale su cui le api andranno a lavorare.

Miele di Acacia

dal colore paglierino e dal gusto delicato, è un discreto antinfiammatorio per gole arrossate ed ha proprietà disintossicanti e leggermente lassative. E’ quello che troviamo comunemente in bustina anche al bar.

Miele di Castagno

dal colore rossastro e dal sapore intenso, richiamante quello delle castagne, è utile nel favorire la circolazione sanguigna e nell’agevolare la depurazione e il lavoro di fegato e reni.

Miele di Eucalipto

è molto utile perché leggermente balsamico, aiuta la guarigione nei casi di tosse accentuata; è un ottimo espettorante, utile dunque per eliminare il catarro e ha proprietà antiasmatiche notevoli.

Miele di Lavanda

questo miele è leggermente analgesico, diuretico, antireumatico e digestivo. Applicato sulla pelle calma bruciori e pruriti.

Miele di Tiglio

ha ottime proprietà calmanti ed espettoranti;

Miele di Rosmarino

adatto in caso di insufficienza epatica, colite, astenia e calcoli;

Miele di Girasole

regola il livello di colesterolo nel sangue e previene l’osteoporosi;

Miele di Agrumi

Prodotto dai fiori di limoni, arance, mandarino, è ottimo per problemi di stomaco perchè è antispastico, nonchè sedativo

Miele di Tarassaco

Ha proprietà diuretiche e drenanti, ed è consigliato nelle diete depurative

Miele di Erica

Questo miele è ideale per disinfettare le vie urinarie (magari in caso di cistite) essendo un buon diuretico oltre che antireumatico.

Insomma la natura ci offre davvero tanto, basta solo conoscere per avere tanti rimedi naturali alla portata di mano. Buona scoperta a tutti.

Condividi con un amico