Trattamento con onde d’urto anti cellulite

931 views
onde d'urto contro la cellulite

Le onde d’urto sono un particolare tipo di trattamento utilizzato da molto tempo nel campo ortopedico. Recentemente, la loro efficacia è stata testata anche nell’ambito della medicina estetica, scoprendo che esse riducono notevolmente gli inestetismi della cellulite.

Si tratta di un’operazione mirata che bombarda le cellule adipose e consente alle onde di penetrare in profondità nell’epidermide, così da raggiungere anche i depositi di grasso più persistenti.

Cos’è la cellulite?

La cellulite è un disturbo presente nel’85% delle donne post-adolescenti. Si manifesta con grumi e dislivelli della pelle, simili a quelli della buccia di arancia, che si diffondono prevalentemente su gambe, glutei, stomaco e parte posteriore delle braccia. Quando le cellule adipose si accumulano, cominciano a premere sui tessuti connettivi, dando alla pelle un aspetto non levigato.

Alcuni dei fattori che contribuiscono alla sviluppo di questa condizione includono il poco esercizio fisico, squilibri ormonali e una dieta non bilanciata. La cellulite è più comune nelle donne che negli uomini, soprattutto con l’avanzare dell’età e con la perdita di elasticità dei tessuti.

Tuttavia, chiunque può avere a che fare con questo inestetismo, anche adolescenti e popolazione maschile. Questa condizione può creare notevoli disagi, in quanto è responsabile di un peggioramento dell’aspetto estetico dell’epidermide. Molte donne affette da cellulite sviluppano una scarsa fiducia in se stesse e si sentono a disagio nel farsi vedere in costume da bagno.

Onde d’urto anticellulite

L’impiego della terapia con le onde d’urto per eliminare gli inestetismi della cellulite è recente. Nonostante si tratti di una tecnica già ben nota, il suo raggio d’azione interessava solo l’eliminazione dei calcoli o la cura di problemi legati a muscoli, ossa, giunture e tendini.

Questo tipo di trattamento può essere effettuato su pazienti di ogni età e aiuta la pelle a ritrovare la sua naturale elasticità e compattezza, migliorando l’aspetto della figura e contribuendo alla perdita di peso. In media, ogni seduta può durare dai 15 ai 60 minuti circa, a seconda della vastità della zona interessata.

La frequenza delle stesse viene stabilita in base allo stadio in cui si trova la cellulite: quelli più avanzati potrebbero necessitare anche di 3-4 trattamenti alla settimana, ma generalmente l’inestetismo viene eliminato efficacemente dopo 4-8 sedute. Risolto il problema, è consigliabile poi una seduta di mantenimento da effettuare una volta al mese.

Studi scientifici effettuati in Svizzera, Germania e Stati Uniti hanno notato un miglioramento del 110% dell’elasticità della pelle nei soggetti femminili sottoposti alle onde d’urto. I principali benefici apportati da questo trattamento possono essere riassunti in:

  • Levigazione e ringiovanimento della pelle
  • Rottura dei depositi di grasso
  • Miglioramento dei tessuti connettivi
  • Dimagrimento in aree mirate

La terapia con le onde d’urto è totalmente indolore. Al contrario dei normali laser, che rilasciano calore, quella che mette in moto le nostre onde benefiche è un’energia di tipo freddo.

Inoltre, le stimolazioni sono distanziate nel tempo. Il macchinario con il quale si effettua il trattamento è in grado di svolgere due azioni fondamentali: una di rassodante, l’altra rimodellante; è il medico a decidere quale si adatta maggiormente alle esigenze di ogni paziente.

Le onde d’urto curano la cellulite?

Immediatamente dopo la fine del trattamento con le onde d’urto, è possibile notare la comparsa di un lieve rossore, che tenderà comunque a scomparire in breve tempo. Nelle ore successive, possono manifestarsi anche piccoli crampi notturni e un aumento della diuresi, ma solo dopo la prima seduta.

Agendo direttamente sul metabolismo, la terapia con le onde d’urto offre risultati che si incrementano fino a 6 mesi dopo la fine dell’intervento. Il prezzo di ogni seduta parte da un minimo di 150 euro e può aumentare in relazione all’entità del problema e alla grandezza dell’area da trattare.

[amazon_link asins=’B01DY5D8GU,B006BMLTA6,B01LW02R31,B01A5108DC’ template=’ProductGrid’ store=’wpplugin0c-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a29f48b3-947d-11e7-8f42-c584ca67e818′]

Controindicazioni delle onde d’urto

I soggetti affetti da diabete, tumori, infezioni in corso o malattie del sistema linfatico non possono sottoporsi alla terapia con onde d’urto. È sconsigliato anche in presenza di pacemaker e alle donne in gravidanza. Affidatevi ad un buon professionista che saprà analizzare la vostra storia clinica e procedere nel modo più adeguato alle condizioni di ognuno.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!