Trattare la bronchite con rimedi naturali

La bronchite è il nome comune per indicare un’infezione dei bronchi. La causa principale che conduce a questa condizione è da ricercarsi nella proliferazione di agenti patogeni in grado di provocare il processo infettivo. La natura di questa patologia può essere batterica o virale. Esistono due tipologie diverse di bronchite: acuta e cronica.

Quella di tipo cronico non è contagiosa perché si tratta di un disturbo ereditario. La bronchite acuta è invece quella che si manifesta a causa di microrganismi infettivi, spesso gli stessi che causano la classica influenza. In questo caso, l’infezione si può diffondere da persona a persona.

Per questa ragione, è importante capire qual è la forma di bronchite da cui si è interessati. Il principale sintomo della bronchite è una tosse persistente, principalmente dovuta all’eccesso di muco che accompagna il disturbo e non permette una respirazione agevole e naturale. Altri comuni effetti della malattia sono: dolore al torace, fiato corto, febbre leggera, congestione nasale e mal di testa.

Oltre alle tradizionali terapie mediche a base di farmaci, si può aiutare l’organismo a supportare il processo di guarigione grazie ad alcuni rimedi casalinghi: ingredienti naturali che riescono ad alleviarne i sintomi e a prevenire la diffusione dell’infezione.

Cosa troverai nell'articolo?

Olio di tea tree

L’olio di tea tree ha capacità antivirali che lo rendono un eccellente trattamento naturale per guarire dalla bronchite in modo rapido. Riesce a ridurre le infiammazioni, liberando la gola e le vie respiratorie dai muchi.

Esso inoltre depura l’organismo ed espelle le tossine. In questo modo viene anche inibita la contagiosità della malattia. Versate 5-7 gocce di olio di tea tree puro in un bicchiere di acqua tiepida. Mescolate bene e bevete la soluzione. L’acqua dolcemente calda accelera la guarigione e riduce il gonfiore dei polmoni. Questo rimedio è sconsigliato per le donne in gravidanza.

Miele

Gli antibiotici naturali sono efficaci nel trattare le infezioni e alcuni dei fastidiosi sintomi ad esse legate, come la tosse e il raffreddore. Il miele è proprio uno di questi. La sua potenza antibatterica lo rende un ingrediente straordinario per far fronte a molte delle patologie che possono colpire il nostro organismo.

La bronchite è una condizione che non tende a guarire autonomamente, ma necessita di cure. Avere una buona risposta degli anticorpi, però, aiuta a dare forza e supporto al corpo. Per rinforzare il sistema immunitario, il miele si rivela molto efficace e viene spesso utilizzato nel trattamento contro la bronchite. In un bicchiere di acqua calda, aggiungete un cucchiaio di miele.

Assumete questa bevanda due volte al giorno per una rapida risoluzione del problema. Un’alternativa è quella di aggiungere alla soluzione due cucchiai di succo di limone. Aiuterà a dare ancora più potenza alla cura.

Olio di eucalipto

La medicina Ayurvedica indica l’utilizzo degli oli essenziali come uno dei migliori rimedi casalinghi per combattere la bronchite. L’olio di eucalipto è tra i più efficaci in questo senso. È un agente antivirale e antinfiammatorio che allevia l’infiammazione dei tubi bronchiali.

Spalmate circa 3 cucchiai di olio di eucalipto caldo sul torace effettuando dei movimenti circolari. Lasciate in posa almeno 1 ora e poi lavate la zona con acqua tiepida. Ripetete l’operazione una volta al giorno per una rapida guarigione.

Cipolla

La cipolla possiede proprietà espettoranti che riducono la produzione di muchi. Riesce a donare sollievo dai sintomi della bronchite in virtù della sua natura di germicida. Mettete due cipolle in un mixer e tritatele per 20 secondi. A questo punto, schiacciate il composto per far fuoriuscire tutti i succhi dell’alimento. Bevete un cucchiaio di questo liquido ogni mattina prima di colazione e poi un altro la sera, prima di andare a letto. Continuate fino alla scomparsa dei sintomi bronchiali.

Aiutandovi con questi rimedi naturali i fastidi legati alla bronchite spariranno in poche settimane. Si tratta di ingredienti molto potenti che compiono un’azione efficace e a lungo termine.

Ricordate poi di idratare il corpo bevendo molta acqua. In questo modo l’organismo riuscirà a guarire con minor fatica. Se i sintomi persistono per più di un mese e sono accompagnati da febbre molto alta e tosse con fuoriuscita di sangue, è consigliabile chiedere il parere di un medico.

Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.

Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica – mia grande passione – la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!

Condividi con un amico