Valeriana: proprietà, benefici e come utilizzarla

1.913 views
valeriana

Chi è capace di donare relax grazie a benefici notevoli? Semplice, Valeriana! Non è una maga, e neanche la ragazza della porta accanto. Valeriana è la pianta più nota per conciliare il sonno e combattere l’ansia. Tutto in modo naturale. Scopriamone insieme i segreti.

Cosa scoprirai?

Proprietà

Le proprietà distensive e rilassanti della valeriana sono dovute principalmente alla presenza di alcuni alcaloidi e flavonoidi che aiutano il sistema nervoso in caso di stress mentale, situazioni che generano ansia o impediscono un sonno ristoratore.

Sono le radici della valeriana a contenere una sostanza capace di favorire il sonno e soprattutto migliorare la capacità del riposo notturno. Al mattino ci si sveglia rilassati e con un’energia nuova.

Questa sostanza è importante anche per combattere la colite perchè ricca di terpeni e favonoidi. Essi agiscono sui muscoli in caso di crampi riducendo notevolmente il fastidio, ma favorendo il loro rilassamento.

Benefici

L’uso della valeriana è svariato. Quello più conosciuto è sicuramente l’assunzione per favorire e conciliare un sonno tranquillo e per riposare bene.

C’è chi la assume anche contro il mal di testa, non per vere e proprie emicranie, ma gli indolenzimenti dovuti a stress, stati di agitazione e nervosismo.

Le radici di questa pianta, famose per il loro odore sgradevole, si sono mostrate anche molto attive nei confronti dei crampi addominali dovuti ad esempio all’intestino irritabile.

Come utilizzare la valeriana

La valeriana è presente in commercio in varie posologie, dalle compresse alle gocce oppure è possibile acquistarla secca in erboristeria.

Efficaci sono gli infusi da prendere una mezz’ora prima di mettersi a letto. Per preparare un infuso alla valeriana vi serviranno 1 cucchiaino raso di radice di valeriana e 1 tazza di acqua bollente da 150-200 ml.

Se si utilizza la tintura madre di valeriana, invece, il dosaggio generalmente consigliato è di 15-30 gocce diluite in acqua da assumere in caso di insonnia sempre circa 30 minuti prima di coricarsi.

Controindicazioni della valeriana

Dopo aver assistito a notevoli dibattiti sull’uso o meno in gravidanza della valeriana, questa pianta ha come tutti i rimedi naturali e i farmaci degli effetti collaterali.

Il consiglio è di assumerla in piccole quantità sempre. Per le donne in gravidanza chiedere consigli al proprio ginecologo e in caso di dubbi meglio evitarla. Stesso discorso per i bambini al di sotto dei 6 anni per i quali è sconsigliata l’assunzione.

Questa pianta, soprattutto se assunta in concentrazioni elevate, può dare sonnolenza e interagire con alcuni farmaci, soprattutto i sedativi aumentandone ulteriormente l’effetto. A questo proposito, prima di utilizzarla,chiedete sempre il parere al vostro medico curante.

In ogni caso la valeriana può provocare allergie e se avvertite qualsiasi sintomo dopo l’assunzione, non allarmatevi ma chiedete sempre un consulto medico.