Yoga flex: quando lo yoga incontra il fitness

8.289 views

Lo yoga flex è uno degli ultimi connubi sportivi ideato da professionisti  di settore con l’obiettivo di massimizzare i benefici fisici all’interno della pratica yoga.

Oggi lo yoga è una disciplina di cui quasi non si riesce più a fare a meno; la sua popolarità e crescente diffusione sono un sintomo del fatto che le persone hanno bisogno di avere uno strumento potente a loro disposizione per equlibrare il loro stato mentale e fisico, dunque fare sport ma anche potersi rilassare, calmare la mente, imparare a respirare e a vivere secondo uno stile di vita più sano.

Ecco quindi un nuovo connubio disciplinare chiamato appunto yoga flex, dove lo yoga incontra il fitness per combinarsi armonicamente e avere i vantaggi sia di una buona preparazione atletica che di una tecnica di crescita personale millenaria, volta soprattutto ad accedere ad una dimensione spirituale di se stessi.

Lo yoga flex si caratterizza dunque per un allenamento funzionale e dinamico, in cui ogni esercizio non é casuale ma predeterminato in sequenze che rispondono anche al tipico allenamento da palestra, con un occhio di riguardo dunque alla preparazione atletica anche in sé e per sé considerata.

I corsi di yoga flex consentono di imparare a controllare con tecniche efficaci il lavoro dei muscoli, cercando così di far superare a ognuno quei limiti fisici dettati dalla tensione, dall’inattività prolungata, dalla stanchezza, a vantaggio di una maggiore mobilità di tutto il corpo, le articolazioni e i muscoli che lavorano sia nel senso di un potenziamento sia nel senso di allungamento e flessibilità.

A questo si unisce invece tutto il catalogo esperenziale tipico dello yoga: quindi abbiamo un sottofondo musicale per aiutare il relax, l’insegnamento delle posizioni classiche, tra cui il noto saluto al sole che rappresenta un complesso di posture unificate in un’unica sequenza di esercizio che dà grandi benefici quanto a flessibilità del fisico ed eliminazione della carica nervosa che corrode la nostra energia vitale, disperdendola. Il respiro nelle diverse varianti benefiche introdotte dallo yoga, produce disintossicazione, eliminazione dell’aria stantia dei polmoni, calma interiore, capacità di tenere a lungo posizioni all’apparenza complesse, capacità di superare lo sforzo fisico iniziale per abbandonarsi al piacere di vivere il proprio corpo.

Ogni lezione ha una durata di 60 minuti circa e prevede una fase di riscaldamento iniziale, una di work out effettivo e una parte finale dedicata al defaticamento in cui centrale è lo stretching e quindi l’allungamento muscolare finale a completamento del lavoro di ogni sessione.

Le componenti fitness prese in considerazione sono:

–         lo sviluppo della forza muscolare

–         mobilità articolare

–         equilibrio

–         resistenza cardio respiratoria

–         controllo e allineamento della postura.

 In tutto ciò abbiamo la stimolazione delle ghiandole endocrine, fondamentale per la salute e la rigenerazione dell’organismo; l’aumento della concentrazione; il rilassamento mentale; una maggiore elasticità oltre a obiettivi di tipo prettamente personale come la capacità di ascoltare meglio se stessi, i propri bisogni, la propria vera natura per realizzarla.

Certo questa variante di yoga è pensata più per coloro che hanno necessità di svolgere un allenamento fisico più intenso ed efficace, addirittura lo si consiglia a coloro i quali non vogliono praticare un allenamento in sala attrezzi con i pesi ma avere risultati simili in termini fisici.

Quanto poi lo yoga flex sia in grado di realizzare di questa innovativa fusione spetta solo a noi capirlo e valutare per la nostra personale esperienza.