Acqua: i falsi miti!

125
acqua

L’importanza dell‘acqua è conosciuta a tutti, come anche i suoi molteplici benefici.

E’ bene ricordare e non dimenticare mai che l’acqua è la bevanda principale per il nostro organismo ed anche la più efficace.

Siete indecisi sulle bevande da consumare? Optate sempre per l’acqua, zero effetti collaterali, illimitati benefici.

Il consumo giusto di acqua al giorno è l’equivalente di 8-10 bicchieri, pari a 1,5-2 litri. Questa quantità, che varia da soggetto a soggetto in base ad attività fisica svolta e patologie varie,deve essere assunta non solo con il liquido.

L’acqua infatti è contenuta anche in altri alimenti come frutta e verdura.L’acqua migliore da consumare? Quella del rubinetto, ovviamente se potabile.

L’acqua del rubinetto, come quelle in bottiglia contengono i sali minerali molto importanti per il nostro organismo.

Il minerale più presente e attivo nell’acqua è sicuramente il calcio. Ci sono inoltre acque in bottiglia minimamente mineralizzate e altre fortemente mineralizzate.

I sali minerali dell’acqua sono importanti perchè favoriscono l’eliminazione di quelli contenuti in eccesso nell’organismo.

Esistono varie acque e la scelta della migliore non è sempre facile, soprattutto quando in commercio spuntano altre “acque della salute” come Fonte essenziale.

Che l’acqua sia una bevanda essenziale lo sapevamo, ma non sappiamo tante cose su questo liquido vitale.

Qui vi vogliamo presentare tanti falsi miti dell’acqua che erroneamente spesso non conosciamo o sottovalutiamo. Vediamo quali sono i falsi miti dell’acqua.

Non si bene durante i pasti

Quante volte avrete sentito dalle mamme o da qualcuno che si definisce esperto in fatto di alimentazione di non bere durante i pasti.

Assolutamente errato, bisogna bere acqua durante i pasti anche se in minima quantità (circa 700 ml).

Questa minima dose di acqua è importante per favorire i processi digestivi che si complicherebbero se non assumessimo acqua a pranzo e cena.

L’acqua fa ingrassare

Altro falso mito dell’acqua è che fa ingrassare. L’acqua, a differenza di altre bevande caloriche (come tè, caffè e succhi) non contiene calorie.

Le variazioni di peso temporanee che può causare l’assunzione di acqua sono passeggere e assolutamente ingannevoli.

Bere molta acqua aumentala ritenzione idrica

Semmai è il contrario. La ritenzione idrica non dipende dall’assunzione di acqua e tanto meno dalla quantità assunta.

Sono altre sostanze, come il sale contenuto nei cibi, ad aumentare la ritenzione idrica. L’acqua non c’entra nulla, bevete tranquillamente!

Meglio l’oligominerale

Vero.In tanti penseranno, bisogna bere l’acqua naturale o minerale? La risposta è assolutamente una: acqua oligominerale.

Bere acqua oligominerale significa bere la giusta acqua, benefica per la cellulite e per coloro che vogliono mantenere la linea.

Il calcio dell’acqua non è assorbito dall’organismo

Il calcio dell’acqua è assimilato dall’organismo, non è vero il contrario. Possiamo tranquillamente affermare che il calcio dell’acqua viene assorbito dall’organismo per le sue funzioni.

L’assimilazione del calcio dell’acqua è pari a quella del calcio nel latte (vedi latte di soia).

Il calcio favorisce i calcoli

Assolutamente errato! Sia le acque naturali che quelle minerali non favoriscono i calcoli ai reni, ma al contrario li evitano e determinano un fattore protettivo renale.

Acqua gasata fa male

L’acqua gasata non fa male, ma c’è da dire che chi soffre di determinati disturbi, come gonfiori addominali e flatulenza dovrebbe optare per le naturali.

Acqua, l’unico elemento ad essere l’unico responsabile della vita e del suo benessere.