Aquaholism: bere troppa acqua fa male?

83
dieta dell'acqua

Solitamente siamo portati ad esaltare le virtù del’acqua e a ripetere quanto sia importante bere da 1 a 2 litri al giorno (con relativi consigli per bere di più) per mantenere un’idratazione ottimale dell’organismo e, allo stesso tempo, favorire il processo di eliminazione delle tossine e sostanze nocive.

Le recenti ricerche condotte dal professor Mark Whiteley, chirurgo e fondatore della Whiteley Clinic di Londra, pongono l’attenzione su un’insidia ben nascosta nell’abitudine di bere acqua, infatti come tutti gli eccessi anche in questo caso superare ogni giorni i fatidici 2 litri di acqua fa più male che bene!

Il fenomeno è stato definito aquaholism e si presenta come una vera e propria dipendenza con ossessione “da sorso”: bere acqua in maniera eccessiva e frequente sembrerebbe azzerare la capacità del cervello di avvisare quando l’organismo ha raggiunto il limite di liquido consentito, innescando una serie di meccanismi dannosi per la salute come l’alterazione del ciclo sodio-potassio e dell’equilibrio elettrolitico del sangue che risulterà “diluito”, predisponendo il corpo all’insorgere di malattie cardiovascolari,

Bere troppo può causare un’eccessiva sudorazione (alcuni pazienti di Whiteley sono arrivati a considerare la possibilità di rimuovere chirurgicamente le ghiandole sudoripare) e disturbi del sonno (insonnia) a causa dell’inattività dell’ormone “antidiuretico”ADH che regola il funzionamento dei reni ed evita che ci si alzi durante la notte per andare in bagno a fare la pipì.

Per non correre il rischio di trasformare un gesto così naturale come il bere in un rischio per la propria salute bisogna ricordare sempre ciò che suggerisce il buon senso, ovvero bere solo quando si sente il bisogno di farlo, senza superare gli 8-10 bicchieri d’acqua al giorno (pari ai famosi 1-2 litri), scegliendo con maggior attenzione il tipo d’acqua in base ai valori riportati sull’etichetta come il residuo fisso e inserendo nel corso della giornata anche altri liquidi altrettanto importanti come il latte o i succhi di frutta.