Aromacologia: il profumo giusto per il tuo benessere!

419

Gli antichi Egizi lo sapevano bene: per suscitare emozioni, placare la rabbia, infondere tranquillità e alleviare i piccoli disturbi stagionali non c’è niente di meglio che un delicato profumo che si sprigiona nell’ambiente in cui viviamo. E’ questo il fine dell’aromacologia (simile all’aromaterapia), la scienza che studia gli effetti positivi degli oli essenziali sul nostro organismo.

In particolare durante l’inverno, quando le finestre sono tenute spesso chiuse, è importante profumare l’ambiente di un’essenza in grado di ricaricare o tranquillizzare a seconda dei casi. Così come ci sono dei colori in grado di infondere particolari emozioni (la cromoterapia è la scienza che se ne occupa), anche i profumi possono realmente produrre effetti benefici, ma è necessario conoscere le principali essenze e le loro proprietà. Vediamo alcuni esempi:

A Natale
L’arancia e la cannella sono senza dubbio i profumi tipici del Natale. L’arancia aiuta a superare la stanchezza, mentre la cannella aiuta a sentirsi in famiglia. Dopo i lauti pasti delle festività si può diffondere nell’ambiente il profumo di anice stellato che aiuta nella digestione.

Per purificare l’aria
In caso di aria viziata o per disperdere fumo e cattivi odori si può adoperare l’olio essenziale di abete bianco.

Per dormire
Il benzoino assoluto è un ottimo rimedio per l’insonnia. Può essere miscelato con l’essenza di arancio dolce; non va mai usato durante la notte, ma solo prima di andare a dormire.

Per i malanni di stagione
Il timo bianco è un potente antisettico che aiuta a purificare l’ambiente ed eliminare i batteri. Può essere abbinato all’olio essenziale di ecaulipto e, anche in questo caso, non va utilizzato durante il riposo notturno.

Per la coppia
Durante le festività di trascorre maggior tempo in compagnia della dolce metà e allora per mitigare lo stress e favorire i buoni sentimenti non c’è niente di meglio che il gelsomino d’India (ricco di feromoni) miscelato a gocce di rosa.

Per digerire
Oltre all’anice stellato, in caso di difficile digestione dovuta a tensioni e stress, potete optare per lo ylang ylang che stimola la produzione di ormoni in grado di donare serenità e tranquillità. Non va mai utilizzato però durante i pasti (i profumi alterano l’aroma dei cibi) ma soltanto dopo aver finito di mangiare.