Bere acqua a stomaco vuoto per un mese: cosa accade?

159
acqua-a-stomaco-vuoto

Un semplice rituale giapponese è diventato un must di bellezza e benessere per tutte le persone. Come avere una pelle di porcellana? Come rendere la propria silhouette tonica e sottile? Basta bere acqua a stomaco vuoto per un mese.

Secondo numerosi studi, questa pratica quotidiana fornisce dei risultati soddisfacenti per quanto riguarda diverse situazioni di salute. Vediamo insieme cosa accade al nostro organismo dopo aver bevuto a stomaco vuoto acqua per almeno 30 giorni.

Più freschi e più sani

Con l’acqua potabile giapponese ci si sente subtio più sani e più leggeri. Una sensazione di leggerezza pervade l’organismo subito dopo i primi giorni di assunzione dell’acqua. In più si avverte una sensazione di purificazione e di salute del corpo.

Il metabolismo migliora

Questa pratica ha notevolmente migliorato il funzionamento metabolico e l’andamento del regime dietetico. Addio morsi della fame e spuntini fuori orario. L’acqua a stomaco dona maggiore energia fin dalle prime ore della giornata.

Si perde peso

L’acqua, oltre a placare i sensi di fame, rende migliore anche la digestione e con una maggiore energia fisica il corpo è stimolato all’esercizio fisico.

Addio bruciore di stomaco

A chi soffre di acidità di stomaco, bruciore e reflusso gasto-esofageo si consiglia l’assunzione di acqua a stomaco vuoto per migliorare tutte queste problematiche.

La pelle migliora

Dopo aver bevuto acqua per almeno un mese si notano subito i primi risutati alla pelle, che appare più luminosa, morbida e con meno rughe. Tutti coloro che hanno seguito questo trattamento hanno affermato di dimortare meno anni (grazie ad una pelle stupenda).

I capelli milgiorano

Capelli opachi, fragili e spenti? Con la terapia dell’acqua potabile a stomaco vuoto la chioma apparirà rinata, più luminosa, lucebte e folta.

Addio infezioni

L’acqua a stomaco vuoto è utile per purificare le vie urinarie. Coloro che sono soggetti ad infezioni le hanno viste notevolmente diminurie già dopo il primo mese. Addio anche a prurito e bruciore. Secondo esperti l’acqua funziona più di tanti antibiotici.

Addio influenza

La terapia con l’acqua migliora il sistema immunitario, rafforzandolo, in modo da allontanare febbre, malessere e influenze. La terapia con l’acqua riduce drasticamente il rischio di ammalarsi.

Come si ottengono i benefici maggiori bevendo acqua al mattino? Ecco i consigli utili.

Come raggoungere risutati ottiali con l’acqua

Non serve solo bere acqua al mattino per beneficiare dei suoi effetti positivi. Ci sono dei piccoli consigli da seguire quotidianamente per un mese (e magari come stile di vita):

  • bere 4 bicchieri d’acqua a stomaco vuoto appena svegli (se sono troppi iniziare con uno e aumentare gradualmente)
  • fare colazione dopo almeno 45 minuti
  • non mangiare o bere per almeno due ore dopo i pasti principali (colazione, pranzo e cena)

I risultati si vedono dalle prime settimane, con una leggera modifica in alcuni sogegtti appartenenti a categorie particolari: nei diabetici si notano dopo 1 mese, nei soggetti con stipsi (8 lassativi naturali) dopo 10 giorni e in quelli affetti da TBC dopo almeno 3 mesi.