Burro: 3 alternative vegetali oltre la margarina

214
burro e olio

Per vegetariani e vegani sostituire il burro in cucina con alternative vegetali è d’obbligo. Ma anche chi è fautore della dieta mediterranea può seguire questo consiglio per piatti più leggeri e salutari. Alternative al burro e alla margarina? Si esistono e sono impiegati nei più svariati piatti e nelle ricette più gustose. Scopriamo le 3 alternative ai due ingredienti tradizionali per eccellenza.

Olio extra vergine di oliva

La margarina, surrogato vegetale per antonomasia, non rappresenta la scelta migliore per la salute. Allora cosa utilizzare? La prima alternativa è l’ingrediente base che troviamo sempre nella nostra cucina: l’olio extra vergine di oliva.

L‘olio extra vergine di oliva è il principale condimento dei nostri piatti e degno sostituto al burro e alla margarina sia nei piatti salati che nella preparazione di dolci. Se ad esempio in una torta devono essere impiegati 100 grammi di burro, nella sostituzione con l’olio ne bastano 80.

Ovviamente se volete ricette ancora più leggere nei dolci si deve optare per l’olio di mais o di riso sempre biologici.

L‘olio extravergine è perfetto anche per la preparazione degli impasti per le torte salate, oltre che per sostituire il burro in ogni tipo di cottura.

Polpa di avocado

L’alternativa al burro è ricavata da un frutto: l’avocado! La sua polpa è ricca di grassi benefici e ha un sapore molto più delicato rispetto al tradizionale burro da cucina.

Viene usato per preparare muffin, torte e biscotti e se la polpa di avocado viene schiacciata con una forchetta possiamo anche unirla insieme ad altri ingredienti per ricette favolose e leggere.

Rispetto al burro e alla margarina la dose di polpa impiegata nelle pietanze è quasi la metà.

Crema di mandorle

L’altra alternativa al burro è la crema di mandorle, che potete acquistare nei negozi di prodotti biologici o preparare in casa semplicemente tritando le mandorle con un frullatore finchè non diventano una crema.

La crema di mandorle è adatta per preparare biscotti, torte e pasta frolla. Con lo stesso procedimento potrete anche fare la crema di nocciole e di arachidi. Tutto dipende dal gusto e dal vostro palato.

Crema di sesamo

Questa crema, invece, sostituisce il burro nelle ricette salate. Ha un gusto particolarmente deciso. La crema di sesamo, conosciuta anche come tahin o tahina, può essere preparata anche in casa. Bastano semi di sesamo ed olio extra vergine di oliva.

I semi devono essere prima tostati in padella senza olio per un paio di minuti e poi frullati in un mixer in cui a poco a poco aggiungerete l’olio fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

La crema di sesamo è una delle alternative più gustose da spalmare sul pane insieme alla marmellata, in sostituzione del burro.

Provatela anche per sostituire il burro come condimento, per arricchire le insalate, per mantecare i risotti e per preparare salse e besciamelle. Se ne amate il sapore, la potrete sfruttare anche per preparare dei biscotti.

Mettete al servizio della cucina la vostra fantasia è diventerete gli chef di casa vostra. Con tanto di stelle!