Come fare il calzino di sale per il mal d’orecchio

8673
calzino-di-sale

Il sale è un ingrediente dalle due facce, se da un lato dobbiamo utilizzarlo in meno possibile negli alimenti, dall’altro diventa un ottimo rimedio naturale contro alcune problematiche oltre che essere un elemento purificatore di casa.

Questi rimedi sono antichi e ci vengono tramandati dalle nostre nonne. Quante volte vi sarà capitato di vederle mentre utilizzano del sale caldo?

Non a caso, proprio oggi vogliamo parlavi di un metodo antichissimo: il calzino di sale. Sembra avere diverse funzioni ed è ritenuto ottimo anche per alleviare una serie di infiammazioni.

Vediamo insieme come si fa!

N.B. Raccomandiamo di consultare in prima istanza il proprio medico per la giusta terapia.

Cos’è il calzino di sale

Il sale caldo è molto usato nella medicina cinese per combattere dolori e infiammazioni (compreso il mal d’orecchio). Il sale caldo è presente anche negli antichi rimedi della nonna per alleviare sintomatologie reumatiche.

Ma come può rendersi utile a tali scopi?

Semplicemente inserendolo in un calzino. Innanzitutto il sale da preferire è quello grosso integrale, mentre il calzino deve necessariamente essere bianco e di cotone 100%.

Attenzione! Evitate quelli in lana o tessuti sintetici e quelli colorati (a contatto con il sale caldo possono decolorarsi e rilasciare sostanze tossiche).

Ora vediamo tutto il procedimento passo passo per prepararlo!

Come preparare il calzino di sale

Per preparare il calzino di sale vi occorreranno:

  • sale integrale grosso (preferibilmente)
  • calzino bianco cotone 100%
  • padella
  • fornello
  • mestolo di legno

Prendete mezza tazza di sale grosso e fatelo cuocere in padella per qualche minuto (fino a quando non inizia a scricchiolare tipo pop corn).

Appena riscaldato inserite il sale caldo nel calzino e fatelo raffreddare un po’, dopo di che applicatelo sulla zona dolente dell’orecchio per circa 30 minuti.

Attenzione: consultate sempre il vostro medico prima di agire.

Potete anche fare il procedimento inverso, ovvero inserire prima il sale integrale nel calzino bianco e farlo cuocere in padella per qualche minuto. Le applicazioni possono essere ripetute per 3 volte al giorno utilizzando lo stesso sale.

Unico consiglio è quello di gettare via il sale dopo 3 utilizzi e sostituirlo con il nuovo per continuare il trattamento.

FATE ATTENZIONE A QUANTO SIA CALDO: deve essere tiepido e non ovviamente troppo caldo per evitare scottature!

Altri usi del sale caldo

Il sale caldo, con o senza cuscino, è impiegato nel trattamento di diverse altre patologie che colpiscono adulti e bambini, come:

  • cervicale
  • sinusite
  • mal di schiena
  • trauma localizzato
  • mal di denti
  • reumatismi
  • dolori mestruali

Il sale caldo va bene per alleviare i sintomi temporanei e per ridurre le infiammazioni, questo però non deve sostituire la visita medica, soprattutto se il problema non tende a scomparire nel giro di qualche giorno.

Il sale… non solo in cucina!

Abbiamo visto come il sale non sia utile soltanto in cucina! Ecco tutti i suoi utilizzi alternativi: