Cannabis: l’uso legale per fini terapeutici

42
cannabis

Cannabis? Si grazie ma a scopo terapeutico! La cannabis non sarà più considerata ‘droga’ bensì un ‘farmaco’ per alcuni scopi terapeutici. In Piemonte, infatti, ci si può curare in maniera legale con la cannbais. La giunta regionale ha, infatti, definito le linee guida per l’utilizzo di medicinali cannabinoidi a scopo terapeutico in ospedale e a domicilio in strutture assimilabili.

A vederle nei loro vasi sotto la luce arancione delle lampade si stenta quasi a credere che queste piantine dall’aria macilenta siano “sorvegliate speciali”

Il farmaco per il trattamento potrà essere prescritto dallo specialista o medico di base per le patologie indicate dal Ministero della Salute e i farmaci saranno forniti direttamente dalle farmacie ospedaliere.

Dopo anni di lavoro e ricerca finalmente i pazienti hanno a disposizione il farmaco che una volta veniva importato dall‘Olanda tra mille difficoltà. i motivi per assumere la cannabis sono tanti, a dosaggi controllati, li vedremo in seguito ma primo fra tutti : combattere il dolore.

Quali pazienti potranno usare la cannabis?

Non tutti i pazienti potranno curarsi con la cannabis in modo legale. Ci sono delle regole ferree e ben precise.

Le patologie che rientrano nell’uso della cannabis a scopo terapeutico sono: il dolore da sclerosi multipla o legati a lesioni del midollo spinale resistente alle terapie convenzionali oppure dolore cronico per cui i farmaci cortisonici sono risultati inefficaci.

Il farmaco alla cannabis potrà essere prescritto come effetto stimolante nei pazienti che soffrono di anoressia, pazienti oncologici che hanno perdita di appetito, per i soggetti sieropositivi e per l’anoressia cronica.

Anche in alcune sindromi è stato dato l’accesso al farmaco cannabinoide: sindrome di Tourette per far diminuire i movimenti involontari del corpo.

Prima del Piemonte la cannabis era stata considerata legale per uso terapeutico anche in Lombardia, Veneto, Puglia, Liuria, Toscana, Molise ed Emilia Romagna. Si allargherà a tutto lo stivale? Questo non possiamo saperlo dipenderà tutto dalle solite vicissitudini politiche sulla Sanità che non in tutte le Regioni ha lo stesso peso..purtroppo.