Cerotti ai piedi detox: funzionano davvero?

1.738 views
cerotti detox

Avete sentito parlare dei cerotti detox ai piedi ma non sapete bene cosa siano e soprattutto se funzionano davvero?

Bene, di certo non siete i soli ed è in effetti necessario fare un po’ di chiarezza su questo sistema per valutarne al meglio eventuali pro e contro.

Cosa sono i cerotti ai piedi detox?

L’uso dei cerotti detox per i piedi arriva dal lontano oriente e sta pian piano prendendo piede anche dalle nostre parti e parte dal presupposto che l’azione depurativa dell’organismo sia una componente fondamentale per il nostro benessere quotidiano.

Questi cerotti infatti, che come dice il nome stesso si applicano direttamente alla pianta del piede (ovvero una zona ricca di sangue), e si occupano di rilasciare lentamente (in genere durante la notte) i loro principi attivi che stimoleranno poi l’assorbimento delle tossine presenti in circolo da parte del cerotto.

La durata varia ovviamente a seconda del cerotto e delle sostanze naturali contenute, ma come fanno ad assorbire le tossine?

Il cerotto detox ai piedi: come funziona?

Accumuliamo costantemente tossine (soprattutto per via di un’alimentazione errata e non equilibrata) che vanno poi a influire sul corretto funzionamento del nostro organismo.

Per questo è importante depurarsi ogni tanto e i cerotti possono essere in qualche modo un aiuto in questo senso.

Composti al 100% da sostanze naturali, come il sale dell’himalaya (ma anche bambù, aceto di legno, fibra vegetale e vitamina C) sfruttando quindi le proprietà disintossicanti di questi elementi per filtrare il corpo dalle tossine.

Oltre a migliorare altre funzionalità grazie all’azione combinata degli stessi (migliorano il sonno, la sudorazione, la circolazione e hanno effetto diuretico).

Come utilizzarli

L’utilizzo è facile e veloce, visto che basta pulire diligentemente la pianta (asciugandola bene per consentire una corretta aderenza) del piede e applicare il cerotto in maniera uniforme.

Il piede come sappiamo è un punto nevralgico per la circolazione e in esso scorrono la maggior parte dei vasi sanguigni presenti. E infatti gli effetti già dopo la prima applicazione sono, almeno dal punto di vista visivo, evidenti.

Anche un eventuale gonfiore ai piedi dovrebbe presto diminuire dopo l’applicazione.

Quando li toglieremo al mattino, il cerotto diventerà molto più scuro dando quindi l’impressione di aver assorbito un buon numero di impurità.

Se si utilizza il cerotto per un periodo più lungo, sarà possibile notare anche una diminuzione di colore dopo l’uso, segno che il corpo si sta effettivamente depurando dalle tossine.

Ma funzionano davvero?

Non ci sono ancora prove scientifiche che ne certifichino i benefici, ma a quanto pare al momento non ci sono nemmeno contro indicazioni in merito.

Francamente non vedo perchè spendere tanti soldi per un prodotto che non ha alcun fondamento per funzionare. Molto spesso provano a venderveli SOLO per guadagnarci! Evitate!

I cerotti sono utilizzabili da tutti, anche se per la loro funzionalità sono particolarmente indicati per fumatori, per chi soffre di insonnia e disturbi del sonno e in generale per tutti coloro che non hanno uno stile di vita particolarmente equilibrato e che quindi stanno accumulando un numero eccessivo di tossine nell’organismo.

In definitiva sembrerebbe essere più una moda che una cosa realmente utile.

Forse sarebbe meglio disintossicarsi partendo da una buona alimentazione, perfetta idratazione,e attività sportiva.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.