Combattere cellulite e ritenzione idrica con gli estratti di ciliegio

161
ciliegie-estratti

La corsa al ritrovamento della linea perduta durante i mesi invernale è ormai cominciata: l’estate è alle porte e nessuna vuole mostrarsi con un corpo flaccido e appesantito per cui, curando un po’ l’alimentazione e facendo attività fisica, possiamo prepararci al meglio a indossare il bikini. Ma quando cibo sano e sport non bastano?

Gli estratti di ciliegio ci vengono incontro. Bevuti in decotti o utilizzati per fare delle maschere, i frutti di questa pianta possono essere utilizzati a tutto tondo, dalla polpa al nocciolo, in mille modi diversi e per mille usi diversi.

In Giappone la fioritura del ciliegio viene festeggiata come simbolo di inizio della primavera, come rinnovamento: in primavera questa pianta di origine asiatica, si riempie di splendidi fiori bianchi, e non è un caso che ciò avvenga proprio ad aprile, quando il nostro organismo ha più bisogno di essere depurato dalle tossine in eccesso. In particolare gli estratti di questa pianta drenano la ritenzione idrica e fluidificano i depositi di grasso evitando la formazione di nuova cellulite.

Ciliegio brucia grassi e contro la ritenzione idrica

Per un’azione brucia grassi è necessario assumere due tazze di tè verde sencha alla ciliegia (reperibile in erboristeria), arricchito di fiori di ciliegio: le catechine (di cui è ricco il tè verde), abbinate alle vitamine dei fiori, riattivano i meccanismi fisiologici di smaltimento dell’adipe, specie su cosce e punto vita.

Per combattere la ritenzione idrica, invece, è utilissimo un decotto di peduncoli di ciliegio che stimolano l’eliminazione dei liquidi in eccesso e tonificano i capillari: va preparato di sera mettendo a macerare una manciata di peduncoli in un litro d’acqua fredda. Al mattino si fa bollire il tutto per 10 minuti e si tiene in infusione per altri 30 prima di berne almeno mezzo litro al giorno. Mangiando ciliegie a digiuno, poi, si rinforzano le pareti capillari sfiancate dalla cellulite.

Yunohana per un azione d’urto contro la cellulite

All’assunzione di bevande con estratti di ciliegio come integratori, si può associare un tratta,mento d’urto con il bagno sgonfiante giapponese a base di Yunohana . Si tratta di un concentrato cristallino di ferro, zinco, oro, manganese, calcio, rame e fluoro ottenuto dai vapori delle sorgenti calde del Beppu, in Giappone. È un prodotto naturale con una efficacissima azione snellente sin dai primi trattamenti.

Il bagno dovrebbe articolarsi in due fasi: restare in immersione nella vasca con acqua calda e Yunohana per 20 minuti strofinando il corpo con un guanto esfoliante (si eliminano così le cellule morte dagli strati superficiali dell’epidermide migliorando l’ossigenazione e prevenendo la formazione di depositi di liquidi e adipe. Si passa poi al massaggio con l’olio di ciliegia che, grazie all’alto contenuto di vitamina A, E e agli acidi grassi essenziali, rigenera e ristruttura il tessuto cutaneo.

Se pensate, poi, che le ciliegie sono una vera e propria leccornia, non resta che provare!