Come aumentare la fertilità a tavola

87

Aumentare la fertilità è possibile. Naturalmente nessun rimedio è una bacchetta magica in grado di risolvere miracolosamente problemi di sterilità: semplicemente è realistico pensare che ci siano alimenti e sostanze capaci di aumentare le probabilità di restare incinta e concepire un bimbo sano.

Poiché il concepimento è un evento che coinvolge per intero il corpo della donna, è importante fare molta attenzione a tavola, con un regime di dieta salutare e ricco di frutta e verdura, affiancato da uno stile di vita il meno sedentario possibile.

Vediamo dunque come è possibile aumentare la fertilità attraverso l’assunzione dei principi nutritivi che favoriscono il concepimento.

L’acido folico, come è noto, è uno dei principi indispensabili da assumere in caso di gravidanza e per aumentarne le chance. La sua assunzione aiuta a prevenire l’anemia ed è decisiva per il corretto sviluppo del cervello e del midollo spinale del bambino.

L’ostrica è uno degli alimenti che favoriscono la fertilità grazie all’alto contenuto di zinco, secondo molti fondamentale per mantenere ottimale il volume dello sperma ed il livello di testosterone nel sangue. Lo zinco infatti è spesso impiegato per curare l’infertilità nell’uomo ed è possibile reperirlo in molti cibi come carni rosse e bianche, fegato, frutti di mare, pesce di mare (in particolare seppie, acciughe ed aringhe), latte, latticini, uova, frutta secca, germi di grano, semi di zucca, lievito di birra.

Il thè, per le sue proprietà antiossidanti, sarebbe una bevanda indicata per le donne che desiderano restare incinta: in particolare le donne che assumono regolarmente thè nero o verde avrebbero maggiori possibilità di una gravidanza.

Anche la vitamina C favorisce un sano concepimento:  influisce infatti sulla capacità di mantenere tonici ed elastici i vasi sanguigni ed agisce sulla vitalità degli spermatozooi. La si trova in molti cibi tra cui kiwi, agrumi, peperoni, peperoncino rosso, broccoli, papaia, prezzemolo, more, fragole, cavoli e spinaci.

La vitamina E, anche detta Tocoferolo (dal greco “Portatore di prole“), ha la proprietà di aumentare la fertilità maschile e femminile riducendo i casi di aborto. Si trova nell’olio d’oliva, nella frutta secca, nei cereali integrali.

Attenzione agli zuccheri che favoriscono la produzione di insulina, la quale può causare l’ovaia policistica, prima nemica della fertilità.

Un ultimo rimedio naturale  che vi segnaliamo è la liquirizia, in grado di aumentare e migliorare la funzionalità degli estrogeni.