Come cucinare con la vaporiera cinese in bamboo?

617
vaporiera cinese bamboo

Tra gli appassionati di cucina sta spopolando l’utilizzo della vaporiera cinese in bamboo.  Si tratta di uno strumento reperibile anche a basso prezzo e che promette di preparare cibi leggeri senza rinunciare al gusto. Può essere usata per cucinare i classici ravioli al vapore, ma anche per ricette a base di pesce, carne e verdure.

E’ insomma uno strumento molto utile da tenere in cucina per cucinare ricette light con poche calorie, se si è a dieta per perdere peso, ma anche per un regime alimentare più sano senza fritti e olio, e grassi.

Caratteristiche della vaporiera cinese in bamboo

La vaporiera cinese in bamboo consiste in un contenitore dal fondo intrecciato, in modo tale da lasciare degli spiragli vuoti, e da un coperchio. L’intero cestello va posizionato su un recipiente pieno di acqua bollente; il vapore emanato penetra attraverso i fori riuscendo a cuocere il cibo.

La sua semplicità di utilizzo, unita alla velocità di esecuzione, l’ha reso uno degli strumenti da cucina più amati. È inoltre molto facile da pulire. I cibi che è possibile preparare con la vaporiera cinese in bamboo sono davvero tanti e, soprattutto, salutari.

In commercio ne esistono di varie misure (qui ne puoi trovare un elenco da comprare online): le più piccole permettono comodamente di preparare un pasto fino a due persone, mentre quelle di dimensioni maggiori sono l’ideale per chi ha necessità di cucinare per molti commensali.

È possibile trovare anche vaporiere composte da più livelli sovrapposti. Questo modello risulta particolarmente utile per cucinare più pietanze contemporaneamente, ottimizzando così i tempi di preparazione.

Modalità di utilizzo

Per cominciare, riempite d’acqua una pentola larga e bassa e portare il liquido a ebollizione. Quando l’acqua è pronta, immergete la vaporiera direttamente nella pentola, inserite il cibo al suo interno e chiudete con il suo coperchio. Ora non dovrete fare altro che aspettare che il vapore compia il suo lavoro e penetri tra le fessure del vassoio, per cuocere il cibo.

Un consiglio per preservare la vostra vaporiera più a lungo, proteggendola dalle bruciature, è quello di utilizzare un recipiente dai bordi inclinati, invece della classica pentola, in modo che il vassoio della vaporiera non tocchi direttamente quello bollente della pentola.

Cucinare le verdure

Uno dei cibi più salutari che possono essere preparati grazie alla vaporiera cinese in bamboo sono le verdure. Asparagi, piselli, fagioli, carote, patate, broccoli, cavolfiori, funghi, potrete davvero sbizzarrire la vostra fantasia provando mix sempre nuovi e gustosi.

Per una cottura ottimale, posizionate le verdure più pesanti – e che necessitano di un tempo di cottura maggiore (patate, barbabietole, zucca) – nel vassoio in basso. In questo modo la maggior parte del vapore prodotto arriverà a loro, consentendo il giusto grado di cottura.

Mentre queste cuociono, preparate le altre verdure più delicate (broccoli, asparagi, funghi) e posizionatele nel secondo vassoio a partire dal basso. Chiudete con il coperchio e attendete circa 5 minuti. A questo punto, le verdure dovrebbero essere cotte e tenere, senza risultare molli.

Pesce e pollo

La vaporiera cinese in bamboo permette di cucinare ottimo petto di pollo e filetti di pesce al vapore. Entrambi si cuociono in pochissimo tempo e non necessitano di condimenti extra. Ricoprite il fondo della vaporiera con della carta da forno, prima di inserirvi il cibo.

Questo trucchetto, non solo ne rende più facile la pulizia terminata la cottura, ma eviterà anche di impregnare la vaporiera di un odore persistente e difficile da eliminare.

Se non gradite particolarmente il gusto del pollo o del pesce cotti in acqua, provate a utilizzare altri tipi di soluzioni. Potete immergere la vostra vaporiera nel vino, nella birra o nel brodo vegetale, a seconda dei gusti.

In alternativa, è possibile semplicemente aggiungere delle erbe aromatiche direttamente nel cestello delle vaporiera, insieme al resto degli ingredienti. Sperimentate senza porre limiti alla fantasia.

Come pulire la vaporiera cinese in bamboo

La vaporiera non è adatta al lavaggio in lavastoviglie. Pulirla è comunque molto facile e veloce: basterà solo strofinarla leggermente sotto l’acqua calda e farla poi asciugare all’aria. Prima di riporla, è importante che sia completamente asciutta.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!