Come fare jogging anche in inverno?

24

In inverno si ha timore di fare jogging perché le temperature non lo permettono e per la paura di raffreddarci. Vogliamo semplicemente suggerire cosa indossare e come proteggere la nostra pelle dal freddo. Partiamo dall’abbigliamento: necessari un fuseaux ed una maglia lunga.

Non è essenziale che mettiamo tanti strati di tessuti uno sull’altro, per sentire meno freddo, piuttosto che tipologia di abbigliamento indossiamo. Preferiamo, quando dobbiamo fare jogging in inverno, i tessuti tecnici. Si chiamano così, quei tessuti che fanno respirare la nostra pelle, ma che allo stesso tempo non fanno sudare troppo.

Come pantaloni, indossiamo dei fuseaux che arrivino alle caviglie, e come maglia, una a maniche lunghe. Sopra un giubbetto antivento e pioggia, di quelli tipo catarifrangenti.  Invece abbandoniamo le tute, che sono di solito larghe e non riscaldano, perché non sono a contatto con il corpo. Se siamo molto freddolose, pensiamo anche ad una fascia che copra la fronte e le orecchie.

Lo jogging è un’attività sportiva, che può essere praticata un po’ da tutti, con le dovute precauzioni, soprattutto per chi ha problemi di alle articolazioni delle ginocchia.  Considerato, come il nuoto uno sport completo, migliora la circolazione sanguigna, previene l’ipertensione e ci aiuta a bruciare le calorie in eccesso.

Il riscaldamento prima di cominciare a correre: a differenza dei periodi caldi, in inverno occorre maggior tempo per far entrare in circolo ossigeno nel sangue, così da realizzare efficacemente l’obiettivo del rilassamento della muscolatura. Quindi tutto dipenderà dalla nostra abitudine a correre.

Bisognerà prima camminare per un centinaio di metri, poi correre in maniera molto leggera, e poi ripreso il ritmo, procedere con la nostra andatura abituale.

Qual è il nostro grado di allenamento: tutto dipende dal nostro grado di allenamento, se ci raffreddiamo in inverno. Accade di ammalarsi anche d’estate, quindi tutto dipende da quale sforzo siamo abituati a produrre. L’importante è non raffreddarsi; dopo lo jogging, camminiamo per qualche minuto per rilassare i muscoli. Poi andiamo al coperto, a casa una doccia calda e  poi eseguiamo un po’ di stretching.

Quanto consumiamo con la corsa d’inverno: al freddo sappiamo che bruciamo più calorie rispetto allo jogging praticato in tutto il resto dell’anno. Con la corsa riusciamo a tonificare le gambe, i glutei ed i fianchi,  che spesso sono i punti deboli del corpo delle donne. Si consuma di più, perché occorre mantenere la temperatura corporea sempre a 36°, d’estate invece fatichiamo per tenere bassa la temperatura del nostro organismo.