Fai il check ai tuoi nei

70
nei pelle

nei pelleTutti abbiamo di nei sulla pelle. Chi più, chi meno, chi visibili e chi in punti nascosti; sul viso un neo può renderci uniche e irresistibile, come Marilyn Monroe o Cindy Crawford, ma chiariamo subito cos’è un neo?

E’ un accumulo di melanociti cioè le cellule che producono melatonina e, nel linguaggio medico, vengono definiti nevi.

Il neo può essere anche molto fastidioso se posto in un punto “scomodo” in cui ci si prende contro con il pettine, con le unghie quando ci si lava, o con il rasoio quando ci si depila. In questo caso il dermatologo può ritener necessario asportare il neo. L’operazione si esegue in ambulatorio, in anestesia locale, utilizzando una tecnica di chirurgia eutrofica. L’intervento lascia una minuscola cicatrice.

Un neo è un’“allerta” per la salute. Per tenere sotto controllo un neo, bisogna osservare e verificare il suo aspetto che segue le regole dell’A, B, C, D, E.

“A” sta per asimmetria: il neo deve essere simmetrico.

“B” sta per bordi: il neo deve avere bordi regolari, in caso di frastagliature è importante fare subito un controllo da un dermatologo.

“C” sta per colore: il neo deve avere un colore uniforme e tendente hai toni del marrone, in caso il colore viri al nero è necessario un controllo dermatologico.

“D” sta per diametro: se la misura del neo supera i 6 mm di diametro è necessario sottoporsi a controlli periodici.

“E” sta per evoluzione: un neo non modifica il suo aspetto nel tempo, nel caso accada, è importante sottoporsi a un controllo dal dermatologo.

I nei più “bruttini” (in rilievo o pelosi), sono in realtà quelli più “tranquilli”, dei quali non è il caso di preoccuparsi.

Se i nei sono oltre 50, prenota un controllo periodico dal dermatologo, il quale effettuerà una mappatura computerizzata dei nei, con la foto di ognuno. Se è presente un neo atipico è necessario sottoporsi al controllo annuale per verificare la sua stabilità o eventuali evoluzioni.

Alcuni nei atipici possono essere simili a macchie d’inchiostro, molto scuri, asimmetrici e con un diametro oltre i 6 mm. In questi casi è necessario tenerli d’occhio, però non allarmarti: sono dei nei atipici che nel tempo restano comunque immutati. Solo nel caso dell’improvvisa evoluzione (regola E) è il caso di farli controllare dal dermatologo.

Se hai un neo “strano” e vuoi essere assicurata, vai in una delle farmacie munite di dermatoscopio. Questo apparecchio fotografa i nei e manda l’immagine all’istituto dei tumori e avrai il risultato entro 72 ore. Il melanoma è il più curabile dei tumori se scoperto e tolto nei primi stadi (entro un anno da quando comincia a cambiare aspetto) è guaribile al 100%.

Se sei fidanzata, controllatevi a vicenda. Può essere un’occasione per coccole extra e per andare alla scoperta di nuove zone erogene. …

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.