Cosa bere? La risposta è nella piramide dell’idratazione

93
bere acqua idratazione

bere acqua idratazioneLo sapevate che esiste una piramide dell’idratazione? Per idratarsi in maniera corretta facendo attenzione al benessere del nostro corpo, quanto e cosa è essenziale bere. La piramide dell’idratazione è stata ideata da esperti con il contributo del Lipton Institute of Tea.

L’acqua è alla base della piramide

Alla base della piramide dell’idratazione c’è il quantitativo minimo di acqua che occorre bere, almeno cinque bicchieri al giorno, pari cioè ad un litro. Al secondo gradino della piramide ci sono gli infusi, le tisane, il caffè d’orzo ed il decaffeinato; circa tre bicchieri al giorno senza l’aggiunta di zucchero,è il quantitativo consigliato da distribuire tra le bevande citate. Per preparare un buon  la teiera dovrà essere di porcellana con poca acqua bollente per preriscaldarla. Poi si aggiungerà altra acqua, una bustina di tè per ogni tazza. Nella teiera si lascerà in infusione per un paio di minuti. Se preferite il tè con il latte, quest’ultimo dovrà essere versato prima del tè nella tazza. Si può aggiungere una fettina di arancia o di limone.

piramide idratazioneAl livello tre sono collocati il latte, le spremute di arance, di frutta fresca e di verduraed i succhi di frutta al 100%; di queste bevande andranno consumati solo due bicchieri pari ad un quantitativo di 400 ml.

La birra analcolica e i succhi di frutta non al 100% sono collocati un gradino più in alto (si può bere un solo bicchiere di succo ed uno di birra analcolica)

Al quinto livello è stato sistemato il caffè espresso, cioè quello tradizionale che va consumato in un quantitativo massimo di cinque tazzine, senza zucchero, o di un bicchiere nella versione di caffè all’americana. Al sesto livello, cioè siamo quasi in cima, le bevande idro-saline, da bere solo se realmente si avverte il bisogno, perché contengono oltre che zucchero, minerali quali il sodio, il potassio ed il magnesio.

Al vertice della piramide sono posizionati le bibite analcoliche, ma gassate ed anche gli Energy drink. Da consumarsi solo occasionalmente anche per l’alto contenuto calorico, e perché povere di nutrienti.