Cosa preparare per il pic-nic di Pasquetta?

149
picnic

Il Lunedi dell’Angelo, giorno dopo la Pasqua, è solitamente “consacrato” alla gita fuori porta o al pic-nic all’aperto: che sia al mare, in campagna o in montagna resta sempre il problema di decidere cosa portare da mangiare, infatti c’è bisogno di piatti che si possono preparare in anticipo, buoni da mangiare anche a temperatura ambiente e facili da trasportare.

Spesso e volentieri molto di ciò che si mangia a Pasquetta è un avanzo del giorno precedente o si tratta di pizze e torte salate ripiene preparate per l’occasione.

Tipica di molte regioni soprattutto meridionali è la pizza rustica ripiena di ricotta, latticini e salumi tagliati a cubetti (soprattutto prosciutto cotto, salame e pancetta); così come la torta pasqualina a base di spinaci e uova che può essere preparata anche in monoporzioni. Tipicamente campano è il casatiello, ripieno di salumi e formaggi, mentre

Largo spazio alla fantasia e agli abbinamenti con la quiche, tipico piatto della cucina francese, che può essere preparata anche in monoporzioni: la base di pasta sfoglia può essere riempita con gli ingredienti più vari (verdure, salumi, formaggi) uniti ad uova sbattute con panna.

Per chi non riesce proprio a fare a meno della pasta i piatti più facili da preparare in anticipo sono: l’insalata di riso o di pasta condita con tonno, pomodori e verdure, la pasta al forno in bianco o in rosso con carne tritata, salumi e mozzarella o le frittatine di pasta con l’uovo.

Una valida alternativa sono infine i tramezzini, i panini e le focacce farcite con  salumi e formaggi; tonno e pomodoro; salumi, maionese e insalata; verdure grigliate; uova strapazzate; straccetti di pollo alla griglia e rucola; asparagi, uovo sodo a fette e pancetta….e si potrebbe continuare all’infinito.

Ideali per il pic nic sono infine i rotoli di mozzarella (si trovano al supermercato) da farcire con insalata, pomodoro, olive e prosciutto e la baguette ripiena: basta spuntarla da entrambi i lati e privarla della mollica al centro facendo attenzione a non romperla creando un vuoto da farcire con un ripieno cremoso a base, ad esempio, di formaggi morbidi e verdure o salumi o utilizzando il classico ripieno delle uova sode con tonno. Avvolta nell’alluminio e lasciata in frigo per almeno 3 ore sarà ottima da mangiare tagliata a fette

Per un pic nic perfetto da non dimenticare sacchi di plastica con cui raccogliere i rifiuti da gettare negli appositi contenitori per lasciare l’area scelta per la sosta pulita e in ordine.