Cumino: proprietà, usi e benefici

345
cumino

Il cumino è la spezia siriana diffusasi ormai in tutto il mondo grazie al suo efficace utilizzo in cucina. Il cumino usato è quello di colore scuro, dal sapore più forte e amaro, esiste anche la tipologia bianca dal sapore più delicato e dolce. ma a cosa serve il cumino, quali sono i suoi principali usi e i benefici per la nostra salute?

Proprietà e benefici del cumino

Il cumino ha un alto contenuto di ferro e di oli essenziali che aiutano il nostro organismo a mantenersi in equilibrio riattivando il metabolismo. Sono i semi del cumino, molto piccoli e simili a quelli del finocchio e dell’anice, a contenere i benefici per combattere gastrite e favorire la digestione.

In cucina il cumino si usa proprio per i suoi semi e anche in polvere per condire le diverse pietanze da portare in tavola. Il cumino è utilizzato in cucina per condire ed insaporire legumi, patate e minestroni ed è un’ottima  e gustosa base per i liquori. Alcune ricerche hanno dimostrato l’efficacia del cumino per abbassare i livelli di colesterolo, migliorare il diabete e rafforzare le difese immunitarie.

Dove si trova il cumino

Oltre a trovarlo nelle coltivazioni americane e sudafricane, il cumino sotto forma di spezia è presente in tutte le erboristerie o negozi di spezie, anche supermercati. Il suo costo si aggira intorno ai 5 euro.

Cibo afrodisiaco

In passato, si riteneva che il cumino abbinato al miele fosse la base di un potente afrodisiaco e un rimedio naturale contro le amnesie.

Già nel Medioevo si credeva che gli sposi che avessero portato con sé dei semi di cumino durante la cerimonia nuziale avrebbero avuto una felice vita di coppia.

Controindicazioni

Il cumino, come le altre spezie e oli essenziali non ha particolari controindicazioni, ma deve essere usato con cautela in bambini, anziani soggetti a patologie di fegato e reni, e donne in gravidanza. e’ consigliabile per tutti rivolgersi ad uno specialista prima dell’assunzione.