Desmodio, la pianta che depura il fegato

813
desmodio-pianta-depurativa-fegato

Prendersi cura del proprio corpo è importante. Ogni organo svolge un funzione specifica e ha bisogno delle giuste attenzioni.

Tra tutte le parti dell organismo, il fegato occupa un posto di fondamentale importanza. Proprio per questo non bisogna trascurarlo ed è importante cercare di depurarlo per mantenerci in salute.

Ecco perché oggi vogliamo parlarvi del Desmodio, una pianta singolare che volge diverse funzioni, una tra queste è quella di depurare naturalmente il fegato.

Perché è importante depurare il fegato

Il fegato è una ghiandola di grandi dimensioni, svolge diverse funzioni metaboliche che permettono la produzione di bile, la sintesi del colesterolo e dei trigliceridi. Inoltre svolge un ruolo importante nell’immagazzinamento degli zuccheri e nella depurazione del organismo.

Tutto questo però rende il fegato un organo vulnerabile: fumo, eccesso di alcol, alimentazione scorretta e tanti altri fattori possono danneggiarlo in modo più o meno grave.

Un’alimentazione e uno stile di vita sano possono contribuire a mantenere questa ghiandola in salute e possiamo fare la nostra parte cercando di purificarlo.

Depurativo naturale

Il desmodio (anche conosciuto come Desmodium adscendens) è una pianta di origini equatoriali proveniente dalle terre africane e dall’America latina, utilizzata fin dall’antichità per le sue virtù terapeutiche ma ancora oggi poco conosciuta a livello mondiale.

Il motivo per cui il Desmodio è così famoso è grazie alle sue proprietà detox nei confronti del fegato. Infatti molto spesso viene consigliata per chi desidera smettere di fumare.

Grazie al suo potere depurativo, permette un’espulsione maggiore delle scorie accumulate tra fumo, alcol e cibi scadenti, stimolando la fase di drenaggio del fegato.

In alcuni casi, viene indicato per stimolare la rigenerazione delle cellule epatiche dopo un trattamento chemioterapico o farmacologico aggressivo. Può inoltre essere adoperato come antinfiammatorio delle infezioni e infiammazioni a carico del fegato.

Altre proprietà e usi

Vi elenchiamo le restanti proprietà attribuili a questa pianta così particolare e interessante:

  • Svolge una funzione antiemetica in caso di sensazioni di nausea o vomito.
  • Per uso topico, viene utilizzato per alleviare infezioni vaginali e dermatiti.
  • Antidolorifico naturale in caso di dolori muscolari, mal di schiena e crampi.
  • Si comporta come bronco-dilatatore.
  • Fa da antiasmatico in caso di crisi respiratorie e asma da contatto.
  • Infine è ricco di sostanze antiossidanti, che contrastano l’azione dei radicali liberi.

Inoltre il Desmodio può essere adoperato sotto diverse forme disponibili in commercio:

  • In polvere, per preparare delle tisane o bevande calde.
  • Sotto forma di decotto, in cui si lasciano a bollire le foglie essiccate di questa pianta.
  • Fialetta da assumere nei momenti della giornata indicati.
  • Sotto forma di creme e pomate per uso topico.

Conroindicazioni

Il Desmodio non presenta particolari controindicazioni, né sono state ancora rilevate determinate interazioni con farmaci o altra tipologia di prodotti.

Tuttavia, si consiglia di consultare il medico (per valutare il proprio stato di salute) prima di agire di propria iniziativa e se in stato di gravidanza. In allattamento il desmodium è sconsigliato, perché potrebbe rendere il latte materno particolarmente amaro e poco gradevole.

Si sconsiglia l’utilizzo della pianta anche in caso di allergie o ipersensibilità al prodotto.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.