Dimagrire senza perdere il volume del seno è possibile?

1135

Quando si segue una dieta equilibrata e soprattutto bilanciata sia nei nutrienti che nelle calorie, possiamo dimagrire in modo costante ma proporzionato e perciò evitare che vi siano effetti “yo yo” che alla fine vanno solo a  penalizzare, svuotando, quelle forme che invece vorremmo tenere come appunto la nostra taglia di seno.

I rischi di un dimagrimento veloce e drastico sono infatti proprio quelli di ottenere un seno che perde la sua consistenza e di conseguenza può risultare più flaccido, oltre che determinare le odiose smagliature tra un ingrassamento e un dimagrimento repentino.

Bisogna invece programmare seriamente e con metodo la dieta di modo che il corpo abbia la possibilità di  adattarsi gradualmente e soprattutto di perdere peso in modo omogeneo, senza penalizzare le zone corporee più soggette al calo di peso, come appunto il seno, il quale essendo costituito sostanzialmente da massa grassa è più facile a perderlo rispetto ad altre zone dove vi è una buona presenza anche di fasce muscolari importanti e grasso accumulato nel tempo, molto più resistente a sciogliersi.

Fatta questa premessa sul metodo,(la più importante) possiamo consigliare qualche trucco in più per mantenere il nostro seno sano e sodo o far sì che lo diventi.

A questo scopo conviene sicuramente consumare più spesso piatti a base di proteine: queste ci assicurano un buon apporto di nutrienti per i nostri muscoli e per la massa grassa, una struttura solida e non cedevole del fisico. Poi si limitano al minimo i grassi sia vegetali come l’olio sia animali come gli insaccati, i formaggi, il burro e lo strutto. Anche gli zuccheri li dilazioniamo al minimo  per lasciare spazio a pesce e carne magra , preferibilmente bianca, più facile da digerire. Questi hanno meno calorie rispetto ai carboidrati quindi ci consentono di dimagrire più facilmente e quello che carne e pesce ci forniscono a livello calorico va a tenere in forma  i muscoli, la base del nostro sostentamento e della forza fisica. In tal modo ci asciughiamo dai grassi superflui, lasciando intatto, anzi aumentando il volume e la tonicità delle parti anatomiche come il seno, le braccia, la pancia e le gambe.

Al tempo stesso è indispensabile fornire al corpo un mix di elementi che ci garantiscano il corretto funzionamento dell’organismo e aiutino il fisico nella sua rigenerazione e nei compiti di smalitimento. La verdura soprattutto fresca e a foglia verde, contiene microelementi per il detossinamento, di aiuto al sistema immunitario, favorendo una purificazione interna senza uguali. Ricche di complessi vitaminici tra cui la stessa vitamina A, amica della pelle e della sua elasticità.

Ed ecco un altro punto dolente: l’elasticità della pelle. Se non siamo più delle ragazzine la pelle fatica ad adattarsi ai cambiamenti di peso e allargandosi e stringendosi a periodi alterni finisce per divenire flaccida e rugosa. Questo processo che possiamo definire di invecchiamento della pelle, chiaramente interessa anche il seno, che presenta un epidermide piuttosto delicato e sottile e quindi più sensibile alle variazioni di massa corporea.

 Quindi mangiate più spesso possibile una grande varietà di verdure che vi assicurano aminoacidi , vitamine e flavonoidi, per combattere i radicali liberi. Il pesce invece è da preferire rispetto alla carne perché contiene buone dosi di acidi grassi polinsaturi, anch’essi deputati al mantenimento dell’elasticità della pelle.

La frutta è un’altra tipologia di alimento che non deve mancare sulla nostra tavola. Scegliete quella di stagione che è più nutriente e ricca di vitamine; fatela diventare il vostro dessert, per saziare la voglia di dolce, dato che ha buone dosi di fruttosio che è lo zucchero buono per la salute e aiuta ad avere anche un umore più stabile.

Infine tutto questo va coordinato con una regolare attività fisica. Fare del nuoto ad esempio tre volte alla settimana è utilissimo per mantenere tutto il corpo sodo e ben delineato nelle forme. Anche frequentare la sala attrezzi consente di lavorare in modo specifico sulle singole parti del corpo per ridare il giusto tono muscolare. Potete chiedere  al vostro personal trainer una scheda personalizzata di allenamento specifica per le parti da rendere elastiche e sode, ben voluminose ma senza grassi in eccesso. Il seno così come quelle altre parti cadenti si ristabiliranno in poco, abbinati ai consigli di cui sopra, non c’è assolutamente pericolo per le vostre forme.

Dimagrire senza perdere seno e senza che si svuoti è perciò assolutamente possibile!