Effetti di luce ai capelli: le tecniche del 2016/2017

1218
effetti-luce-capelli-tecniche-tendenze-2017

Capelli colorati (vedi Broux), mèches. colpi di luce, colpi di sole, tutti nomi che riguardano i nostri capelli. Quante di voi almeno una volta nella vita hanno avuto la tentazione di tare un “tocco” di luce alla chioma. A seconda delle tecniche utilizzate esistono vari modi per dare luminosità al capello.

Dimenticate le vecchie diciture, oggi non ci sono più colpi di sole e mèches, ormai superate, bensì tecniche moderne in grado di muovere il colore a seconda dei nostri desideri. Stiamo parlando delle nuovissime tendenze per capelli autunno/inverno 2016/2017. Perchè le nuove tecniche di schiaritura dovrebbero avere più successo delle precedenti? Elenchiamo alcuni validi motivi per scegliere questo nuovo must d’effetto:

  • sono naturali nell’effetto
  • rispettose del capello
  • sono arricchite di pantenolo, una sostanza che idrata la fibra
  • sono tecniche che possono essere fatte anche a casa

Ma quali sono queste tecniche? Come si chiamano? E soprattutto come vengono effettuate sulla chioma per dare luminosità e brillantezza al capello?

Failyage

E’ una tecnica tutta americana, che rappresenta l’evoluzione del balayage (effetto luminoso e vibrante attraverso riflessi di luce) che permette di avere un effetto schiarente su tutta la chioma come se fosse una schiaritura naturale, ottenuta dall’esposizione al sole. In cosa consiste la tecnica failyage? Ecco gli step principali:

  • capelli divisi in ciocche larghe
  • pennello per schiarire
  • miscela schiarente ottenuta dal prodotto
  • spennellare la miscela da metà capelli fino alla lunghezza
  • avvolgere i capelli nella stagnola per potenziare l’efficacia del prodotto

balayage-tecnica-capelli-effetto-luce

Potete fare il failyage direttamente a casa vostra (se siete esperti) oppure rivolgervi ai migliori hair stylist che usano questa tecnica. Quali sono i vantaggi? E’ una tecnica simile allo shatush, ma che prevede al contrario di quest’ultimo una doppia colorazione (e non una) per donare più naturalezza alla schiaritura. E’ un po’ come se aveste i capelli biondi naturali.

E’ inoltre adatta a coloro che hanno i capelli biondi, ma ottima anche per le scure (fatevi consigliare sul tono schiarente da scegliere, esistono diversi colori e tonalità), in più l’effetto failyage si intensifica lavaggio dopo lavaggio diventando sempre più naturale e luminoso.

Splashlight

Questa tecnica che letteralmente significa “flash di luce” si ottiene solo schiarendo la parte centrale dei capelli ( e non dalla metà fino alla lunghezza come visto nel failyage). In questa tecnica si evidenzia il contrasto tra il chiaro centrale e lo scuro delle radici e delle punte.

La tecnica splashlight ha il vantaggio di creare uno stacco netto sulla chioma, scelta da coloro che vogliono avere questo effetto “double” e dare al viso più carattere e espressione. Insomma lo splashlight mette in evidenza i contorni del viso e il taglio (tendenze tagli 2016), dona luminosità e vigore proprio come se fosse un “flash” di una camera fotografica.

Ombré hair

Quest’ultima tecnica è simile alla precedente in materia di desiderio di effetto. Sia la tecnica splashlight che l’ombré hair vengono scelte quando si vogliono schiarire solo alcune zone. Come si effettua questa tecnica? Per prima cosa i capelli vanno cotonati e schiariti con l’apposita miscela con movimenti circolari dalle punte a metà lunghezza.

ombre-hair-capelli-effetto-2017

Successivamente si crea l’effetto ombré solo sulla parte finale dei capelli. Una tecnica molto simile allo shatush (ancora molto diffuso tra gli hair stylist), ma decisamente più naturale e luminoso. Avere i capelli perfetti un po’ come le donne orientali è possibile con le nuove tecniche (vedi anche come tenere i capelli in forma con l cure all’orientale).