Il cibo dal futuro:uova spray e carne artificiale

59

E’ proprio vero che oggi in commercio possiamo acquistare qualsiasi cosa! Ecco le novità alimentari che abbiamo trovato; “prodotti” che un domani potrebbero essere il tradizionale e classico cibo quotidiano.

Sugli scaffali del supermercato si possono già trovare le uova spray, cioè un prodotto sottovuoto in bomboletta, esattamente come la panna montata. Si chiama Eggy “la prima mousse d’uovo in spray” (prodotto italiano di Eurovo Le Naturelle).

Si presta alla preparazione di omelette, frittate, carbonare, crêpes, uova strapazzate, impanature e per tutte le ricette che prevedono l’uso di uova intere: basta agitare la bomboletta e spruzzarne la quantità che serve in padella, aggiungendo eventuali altri ingredienti. Il risultato è lo stesso che si ottiene rompendo sei gusci e sbattendo tuorlo e albume insieme fino a ottenerne un composto omogeneo.

Il formato della bomboletta è da 300 g e va conservata 0° e 25°C, una volta aperta può rimanere fuori dal frigorifero fino a sei mesi(!!). Costo € 3,50 (a fronte di 1,50€ delle tradizionali confezioni da sei uova).

Le uova utilizzate sono le stesse della linea Le Naturelle di  Eurovo, provenienti da galline allevate a terra e libere di razzolare (è proprio indicato tra gli ingredienti). Valori nutrizionali per 100 g di prodotto: 136 calorie, proteine >11%, lipidi >10%. Eggy è naturale al 100%, infatti, non contiene coloranti. Contiene un unico conservante, l’E202, che non è altro che sorbato di potassio, utilizzato nell’industria alimentare come antimicotico e disinfettante.

Ma vuoi mettere dal punto di vista ecologico il livello di impatto del contenitore (e il relativo consumo energetico) rispetto a 6 gusci di uova!

Con Eggy non si vuole assolutamente disincentivare il consumo dell’uovo fresco (tanto che i produttori sono i medesimi!) ma incontrare le esigenze di consumatori saltuari di uova, che generalmente coincidono con chi ha poca dimestichezza in cucina e fa scadere i prodotti nel frigorifero. Per quanto riguarda i lunghi tempi di conservazione dipendono dal fatto che le uova sono pastorizzate, quindi addirittura più sicure, se conservate in un contenitore pressurizzato.

Sembra una rivoluzione, ma in realtà lo è solo per la nostra cucina “casalinga”. Prodotti simili da decenni vengono utilizzati in tutte le aziende dolciarie e di gastronomia, cioè uova pastorizzate in flaconi a formulato liquido o liofilizzato!

Gli hamburgher di carne artificiale e le alghe

E cosa ne pensate invece di un hamburger di carne artificiale? Tutto parte dalle cellule staminali dei muscoli di bovini vivi in allevamento, che vengono prelevate con una biopsia e messe in un ambiente ricco di nutrienti dove si riproducono, inserite in una struttura di Velcro che le sostiene, e poi in un bioreattore, dove possono crescere. Per ottenere la struttura dei muscoli naturali queste cellule devono essere fisicamente flesse e quindi sottoposte ad esercizio. Questo processo fa sì che da un solo animale si possa ottenere molta più carne. Dietro la ricerca sulla carne in vitro c’è l’intenzione di dare una risposta a due problemi fondamentali per il futuro, l’approvvigionamento di carne e il proliferare di gas serra. I tentativi di renderla commercialmente appetibile si susseguono da oltre 10 anni, ma al momento l’hamburger di carne artificiale non ha ancora lo stesso sapore di quella tradizionale.

L’associazione vegana Peta ha messo in palio 1milione di dollari per chi riuscirà a produrre “carne di pollo in vitro con sapore e consistenza uguali alla carne vera” e produrne abbastanza da poterla vendere in dieci Paesi. Il bando scade a giugno 2012 e per aggiudicarselo stanno competendo trenta laboratori in tutto il mondo.

Ricche di proteine e vitamine, le alghe sono la verdura più consumata in oriente e potrebbero essere il cibo di domani in tutto il mondo. Un ettaro coltivato ad alghe (naturalmente sott’acqua) produce 22 mila litri di olio vegetale, contro i 1.500 di uno di mais. In erboristeria e nei negozi di prodotti bio, si possono già comunemente acquistare alghe arame, wakame, nori, kombu o hijiki.

Le alghe sono un ottimo nutriente a:

  • basso contenuto di calorie e grassi (ricche di fibre)
  • alta concentrazione di proteine, minerali, vitamine, carboidrati (con bassi indici glicemici)
  • elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi (inclusi gli ω-3).

Addio pane e salame, avanti alla al super cibo!!

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.