Esercizi fitness da fare a mare o in spiaggia

84

Ti piacerebbe dimagrire e rassodarti in tutto relax facendo cose che già fai spontaneamente, senza ricordare complicati esercizi, contare le serie e  tutto quello che di solito richiede un allenamento da palestra?

Beh questo è tutto quello che ti propone il mare e la spiaggia, meta ambitissima d’estate , amate dai grandi e piccini per le splendide ore che si passano al sole, chiacchierando, divertendosi e svagandosi.

Al mare, dimagrire e tenersi in forma è qualcosa di estremamente piacevole che viene in tutta naturalezza.

Già la semplice camminata sul bagnasciuga, che si fa sempre molto volentieri per godersi anche il paesaggio e spezzare la monotonia dello star sdraiati è da sola, insospettabilmente benefica per tante cose: camminare sulla sabbia richiede innanzitutto una maggiore attivazione della muscolatura delle gambe,quindi uno sforzo maggiore, soprattutto se scalzi. Il risultato è che facendo una bella marcia ogni giorno, buona parte della muscolatura avrà benefici funzionali ed estetici.

Infatti camminare scalzi fa lavorare bene e meglio anche le articolazioni che devono adattarsi ad una superficie irregolare. Chi soffre di osteoporosi o problemi ortopedici trarrà grande beneficio da queste camminate. Così, consentiamo ai piedi di ritrovare posture naturali oltre che acquisire maggiore sensibilità dopo un intero inverno di “incubazione”.

Camminare a passo svelto consente quindi di attivare la circolazione e di ossigenarsi maggiormente  introducendo aria nei polmoni, che in questo caso è davvero preziosa, trattandosi di aria pulita e piena di iodio. L’aria marina grazie ai microelementi di cui è composta seda anche la mente, donandoci una piacevole sensazione di benessere. I sassolini che compongono la sabbia, stimolano i piedi, massaggiandoli, levigandoli e creando dei punti di compressione ottimi per la stimolazione plantare.

Camminare dentro l’acqua è doppiamente benefico. I piedi poggiano sempre sulla sabbia, con i benefici già esposti prima ma in più, in questo caso c’è il potere dell’acqua che oppone una grossa resistenza ai nostri movimenti, facendoci lavorare di più, dato il suo peso ma al tempo stesso non pregiudica le articolazioni dato che il peso corporeo è in parte sostenuto dall’acqua.

Una passeggiata nel mare aiuta chi ha problemi di cellulite, grazie al massaggio delle onde e all’azione dei sali marini che asciugano i liquidi in eccesso. Aiuta a sgonfiare. Dare per esempio dei calcetti in acqua, tonifica e potenzia tutta la muscolatura delle gambe, soprattutto la parte anteriore.

Fate spostamenti laterali, all’indietro, alzate le gambe, muovetele con un po’ di sforzo e in plurime direzioni, a fantasia .Non abbiamo certamente voglia anche al mare di stare a contare passi o numeri di esecuzione. Nel pieno divertimento e spensieratezza, anche mentre parlate di altro con un vostro compagno, ricordatevi questi trucchetti e senza rendervene conto farete una ginnastica da urlo dagli effetti più che provati.

Di solito si comincia camminando con l’acqua poco sopra il polpaccio e si aumentano gradualmente velocità e l’immersione. Anche la corsa sul posto o tentare di portare le ginocchia al petto vi renderà le gambe toniche e belle. L’acqua fresca farà il resto del trattamento bellezza, mantenendo tonici i tessuti immersi.

E che dire del tanto amato nuoto? Beh, questo modella in maniera armonica l’intero corpo e la muscolatura di spalle, braccia, pancia e gambe e soprattutto fa dimagrire con una sferzata di accelerazione che si imprime al metabolismo, dato lo sforzo fisico coordinato.

Ci sarebbe qualcos’altro da volere di più? Per chi non fosse già un esperto nuotatore, consigliamo di procedere lentamente e gradualmente fino ad arrivare a fare 20-30 minuti di nuoto al giorno, complessivamente.