I rimedi per ridurre il doppio mento

53
doppio-mento-rimedi

Qualunque sia la causa il doppio mento si presenta come un accumulo di grasso sottocutaneo nella zona superiore del collo che cede formando una sacca che ha proprio l’aspetto di un secondo mento posto più in basso rispetto a quello “originale” e dalla consistenza più gelatinosa.

Pur essendo possibile la predisposizione genetica nella maggior parte dei casi il doppio mento è causato dalla presenza di grasso in eccesso nella zona del collo e dalla perdita di elasticità della pelle e di tonicità dei muscoli che cedono: entrambi i fattori  si collegano al sovrappeso e all’età, in quest’ultimo caso soprattutto per quanto riguarda l’indebolimento dei tessuti.

Per ridurre il doppio mento si può intervenire su diversi fronti: alimentazione, prodotti per la cura del corpo, esercizio fisico mirato ed intervento chirurgico.

Con l‘alimentazione e alcuni prodotti è possibile agire dall’interno e dall’esterno per aiutare la pelle a mantenere la giusta elasticità così da migliorarne in generale l’aspetto e la salute e, nello specifico, andare a ridurre il doppio mento. Tra i vari nutrienti la Vitamina E viene considerata un ‘amica della pelle e della sua elasticità: alimenti a foglia verde, riso integrale, legumi e noci non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione per fare il pieno di vitamina E in maniera naturale senza ricorrere ad integratori.

Si rivela molto utile per mantenere la pelle tonica ed elastica anche il melone (a fette o frullato) e bevande ricche di antiossidanti come il tè verde, il succo di limone e la barbabietola che favorisce anche la diuresi.

Per agire direttamente sulla pelle con maschere e massaggi (movimenti che vanno sempre dal basso verso l’alto del collo) si possono sfruttare le proprietà di diversi prodotti, da utilizzare con costanza per ottenere dei risultati visibili. L’olio di germe di grano, ricco di vitamina E, va massaggiato sul collo aiutandosi con un batuffolo; il burro di cacao va fatto sciogliere a bagnomaria o nel micro onde così da ottenere un olio o una crema da massaggiare nella zona del doppio mento prima di andare a dormire.

Gli esercizi per il doppio mento

Esistono una serie di esercizi che è possibile fare comodamente a casa, dedicando pochi minuti al giorno alla propria bellezza tonificando la muscolatura del collo.

Siediti con la schiena dritta su una sedia e porta indietro il collo fino a guardare il soffitto. In questa posizione sono possibili due esercizi:
1. Spingi in avanti le labbra, come a voler dare un bacio, e mantieni la posizione per 5 secondi per poi rilassare. Ripeti l’esercizio 5-10 volte.
2. Fai slittare lentamente la mandibola in avanti e tieni la posizione per 5 secondi. Ripeti 5-10 volte l’esercizio.

Il seguente esercizio, chiamato anche delle vocali, è molto semplice, infatti basta pronunciare le vocali aprendo molto la bocca e in maniera molto espressiva: le vocali non devono essere pronunciate per forza, l’importante è il movimento. Ripetere la serie di vocali 10 volte.

Masticare e sorridere sono entrambe delle azioni che permettono di rinforzare la muscolatura della mandibola e del collo: simula la masticazione per qualche minuto (puoi anche masticare una gomma nel frattempo) o sorridi cercando di stendere il più possibile i muscoli del collo, ripetendo il movimento per 10 volte.

Se hai a disposizione una palla da tennis bloccala con il mento e contemporaneamente apri e chiudi la bocca senza far cadere la pallina.

Chirurgia e interventi per il doppio mento

La chirurgia estetica in presenza del doppio mento può intervenire in diversi modi, agendo sull’accumulo di grasso o sui tessuti che hanno ceduto. In caso di eccesso di tessuto adiposo la chirurgia estetica interviene con una liposuzione che aspira l’eccesso o  con la laserlipolisi, in questo caso le cellule adipose sono prima colpite e distrutte dal laser e poi aspirate con una piccola siringa o una micropompa.

Se il doppio mento è causato dalla perdita di tonicità della pelle e dal cedimento delle fasce muscolari del collo si può intervenire con un lifting o delle iniezioni di botox.

Una novità nel campo del trattamento del doppio mento è Kybella, l’acido deoxycolico che scioglie il grasso superfluo e lo fa sparire. L’acido viene iniettato direttamente nel mento (4-6 applicazioni al massimo) e una volta nell’organismo dissolve la membrana protettiva delle cellule adipose e ne permette il naturale assorbimento da parte dell’organismo. Kybella è stato approvato negli Stati Uniti dalla Food and drug administration (Fda) e promette di rivoluzionare il campo della chirurgia estetica del doppio mento.