Incubi notturni? Come evitarli

208
incubi notturni

Gli incubi notturni e i brutti sogni come essere inseguiti o uccisi da qualcuno, precipitare da un ponte o serpenti che mordono, non sono sempre determinati dalla cattiva coscienza, piuttosto dipendono da un’errata alimentazione e profondo stress e ansia.

Quando facciamo brutti sogni il risultato è sempre quello di svegliarsi di soprassalto nel cuore della notte, impauriti ma anche sollevati perchè si trattava solo di un incubo. In genere i sogni brutti e gli incubi si verificano con maggiore frequenza nella fase Rem del sonno (la stessa che fa parlare durante il sonno), tipica soprattutto delle prime ore del mattino.

I sogni brutti sono più frequenti nei bambini, ma possono colpire anche adulti e anziani impedendo un corretto riposo notturno. Possono essere incubi spontanei, ma anche causati da cattive abitudini comportamentali, alimentari, da farmaci e da patologie più o meno serie. Vediamo quali.

Cibo e alcol

Una cena abbondante e pesante, un bicchiere di troppo o una tazzina di caffè sorseggiata troppo tardi hanno l’effetto di attivare il metabolismo e stimolare l’attività cerebrale innescando possibili incubi notturni e sogni inquietanti. Per riposare meglio gli esperti consigliano, così da evitare sogni terrorizzanti:

  • cena leggera
  • no alcol e caffeina
  • andare a letto dopo circa due ore dalla cena
  • se si ha fame in tarda serata optare per una banana o un bicchiere di latte (contengono triptofano, sostanza che concilia il sonno)

Film di paura e musica alto volume

Secondo esperti psicologi e ipnologi per riposare bene ed evitare incubi notturni è importante pensare bene all’ultima cosa che si fa prima di coricarsi. Se si ascolta musica, è bene farlo ad un volume basso e non “a palla”, preferire la musica classica o pop a quella rock.

Evitate di seguire film gialli, di paura o terrore in tv che mettono angoscia e agitazione. E’ bene evitare anche discussioni animate con amici e famigliari prima di andare a letto, queste potrebbero inconsciamente incidere sul sonno e sul sogno notturno.

Per evitare gli incubi notturni è necessario mantenere un ritmo sonno-veglia il più possibile regolare, dormendo circa 7/8 ore per notte.

Stress, ansia e affaticamento

Tutto ciò che facciamo durante il giorno, sia in ambito domestico, sia in quello ludico, sia a lavoro e a scuola, incide negativamente o positivamente sul sonno notturno ed eventuali incubi. La tensione accumulata durante il giorno come:

  • faccende domestiche
  • famiglia da portare avanti
  • discussioni su lavoro
  • studio pesante
  • etc

Tutto questo può avere ripercussioni sul sonno e sui brutti sogni notturni. Secondo gli esperti e le recenti ricerche, gli incubi avrebbero la funzione di riprodurre gli scenari difficili della vita quotidiana. Quindi evitate criticità e situazioni difficili e optate per una vita più tranquilla.

Farmaci e medicinali

Gli incubi notturni possono essere anche una conseguenza di alcuni medicinali. E’ stimato, infatti, che alcune categorie di farmaci possono causare sogni spiacevoli e alterare i livelli dei neurotrasmettitori del sistema nervoso centrale.

In particolare ecco le categorie sotto accusa responsabili degli incubi notturni e di un mancato riposo:

  • antidepressivi
  • antiipertensivi
  • antiparkinsoniani
  • barbiturici
  • benzodiazepine

Nei casi più gravi gli incubi diventano spie di patologie più serie come:

Quando i sintomi persistono e gli incubi diventano opprimenti e duraturi è consigliabile consultare uno specialista.