Latte di canapa: come prepararlo in casa in pochi minuti

17
latte di canapa

Sapevate che dai semi di canapa è possibile ricavare una bevanda gustosa, in grado di porsi come un’ottima alternativa al normale latte di mucca? Si tratta di un alimento benefico che sta spopolando sempre più tra gli amanti dell’alimentazione sana e sostenibile.

Oltre ad acquistarlo nei classici negozi dedicati al benessere, e nei supermercati più forniti, è possibile preparare il proprio latte di canapa in casa, in modo facile e veloce. Scopriamo insieme come.

Proprietà della canapa

La canapa è un ingrediente molto potente e andrebbe integrato nella propria dieta quotidiana. I suoi semi sono ricchi di acidi grassi essenziali e contribuiscono a fornire all’organismo il giusto apporto di proteine. Gli omega-3 presenti al loro interno aiutano a diminuire le infiammazioni nel corpo e riducono il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e artrite.

Sono, inoltre, una buona fonte di vitamina E, che rinforza il sistema immunitario e stimola la formazione dei globuli rossi nel sangue. All’interno dei semi di canapa troviamo l’edestina, una proteina composta da dieci aminoacidi; essa ha una struttura molto simile al DNA e rende la canapa, quindi, la pianta più vicina al profilo proteico umano.

Oltre ad essere un alimento di eccellente qualità, la canapa risulta anche estremamente leggera per il nostro sistema digerente: riesce infatti ad essere assorbita facilmente dal corpo senza dispendio di troppa energia, lasciandone così più disponibile per la rigenerazione muscolare e il metabolismo dei grassi.

Tra le numerose sostanze nutritive presenti nei semi di canapa, vanno inclusi: antiossidanti, minerali, fibre, enzimi e clorofilla naturale.

Le varie forme della canapa

Oltre ai già citati semi, la canapa può essere assunta e utilizzata in diverse altre forme. Se ne può, ad esempio, ricavare una polvere sottile semplicemente tritandone i semi. Questa farina di canapa così preparata è l’ideale da aggiungere a smoothie e budini per renderli ancora più caratteristici e salutari.

Dalla pressatura a freddo dei semi di canapa, si ottiene invece un olio. Si tratta di un prodotto estremamente delicato, che necessita di temperature fredde per conservarsi al meglio; va, inoltre, consumato in pochissimo tempo per evitare che tutte le sue proprietà benefiche si perdano.

Ricetta del latte di canapa in casa

Il latte di canapa è una fantastica alternativa al latte di mucca o alle bevande a base di soia e mandorla, che spesso non sono tollerate dai soggetti allergici. È inoltre un alimento molto nutriente e ricco di sostanze fondamentali al giusto funzionamento del nostro organismo. Contiene, infatti, calcio, magnesio, ferro, potassio, fibre e vitamina B.

Questa bevanda preserva la salute del cuore ed è un toccasana per pelle e capelli. Spesso, il latte di canapa che si trova in commercio ha un retrogusto oleoso non gradito da tutti i palati. In pochissimo tempo, però, possiamo preparare la nostra bevanda a base di canapa fatta in casa: risulterà fresca, deliziosa e senza l’aggiunta di additivi o conservanti.

Ingredienti

  • 1 tazza di semi di canapa
  • 3 tazze di acqua
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (opzionale)
  • 2-3 cucchiai di sciroppo d’acero (opzionale)

Versate i semi di canapa, l’acqua e il sale all’interno di un mixer. Tritate tutto alla massima velocità dai 30 ai 60 secondi, fino a che i semi non risulteranno completamente polverizzati. Il vostro latte è già pronto. Per un ottenere un gusto più morbido, che si avvicina maggiormente a quello delle bevande a base di canapa presenti in commercio, filtrate il composto.

Per farlo, basterà procurarsi un panno di lino e posizionarlo sull’apertura di un contenitore di vetro; versate poi il latte al suo interno, chiudete lo strofinaccio e strizzate affinché il liquido coli all’interno della giara. Se preferite addolcire naturalmente la vostra bevanda, inserite nuovamente il latte nel mixer e questa volta aggiungete la vaniglia e lo sciroppo d’acero.

Ancora una volta, frullate il tutto fino ad ottenere una sostanze morbida e cremosa. Il latte di canapa va conservato in un contenitore ben chiuso che andrà poi riposto in frigo. Deve essere poi consumato entro i 3 giorni successivi alla sua preparazione.

Bastano davvero pochissimi minuti per godersi un bicchiere di buon latte di canapa fatto in casa. Può essere, inoltre, utilizzato per preparare tantissime ricette dolci o salate, proprio come il classico latte di mucca. Una volta provato non potrete più farne a meno.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!