Le castagnole di Carnevale fritte e al forno

54
ricetta castagnole fritte e al forno

Il Carnevale oltre ad un tripudio di colori ed allegria porta con sè tanti dolci  che nella tradizione passata andavano a chiudere giorni di abbondanza in previsione della penitenza della Quaresima. La lista dei dolci di Carnevale è abbastanza lunga se si tiene conto che ogni regione ha la sua versione, anche se spesso si tratta della stessa prelibatezza ma con nome diverso o di una rivisitazione di alcuni classici di questi giorni come le chiacchiere (o frappe) e le castagnole, entrambe in versione fritta o al forno.

Le castagnole sono delle frittelle dolci che devono il loro nome alla forma tondeggiante che ricorda vagamente quella della castagna: la ricetta tradizionale (originaria della Romagna) prevedere la frittura che rende croccanti e dorate fuori queste palline ma morbidissime all’interno, per chi invece vuole ridurre le calorie è possibile optare per una versione “light” con cottura a forno.

Le castagnole fritte

Per preparare le castagnole occorrono:

  • 200 gr di farina
  • 40 gr di burro
  • 50 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di anice o di vino bianco o Strega
  • buccia grattugiata di limone o arancia
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo per spolverare

Metti tutti gli ingredienti in una ciotola (il burro deve essere ammorbidito a temperatura ambiente o sciolto) o crea una fontana sulla spianatoia con la farina e inserisci nel centro gli altri ingredienti. Amalgama il tutto fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico che finirai di lavorare su una spianatoia leggermente infarinata se hai iniziato in una ciotola.

L’impasto non va lavorato a lungo, bisogna ottenere un composto morbido, liscio e compatto che va fatto riposare qualche minuto prima di formare dei cilindri di pasta da ritagliare a pezzi grandi come nocciole. Lavora ogni pezzetto di pasta con le mani per ottenere la forma tondeggiantefriggi in abbondante olio caldo fino a quando non diventano di un bel colore dorato. Alza dall’olio aiutandoti con una schiumarola e lasciale asciugare su un foglio di carta assorbente.

Cospargi di zucchero a velo o semolato e fai attenzione: una tira l’altra!

Le castagnole al forno

Il Carnevale porta tradizionalmente sulla tavola cibi elaborati e calorici e i dolci, come detto, sono per di più fritti ma possono, come le castagnole, essere cotti al forno per una versione più leggera che non rinuncia al gusto. Per preparare l’impasto si può seguire il procedimento descritto sopra e cuocerle al forno a 180°C per 12-15 minuti o provare questa seconda ricetta.

Su una spianatoia facendo la fontana o in una ciotola amalga 500 grammi di farina, 3 uova, 200 grammi di zucchero, 80 grammi di burro ammorbidito, 1 bustina di lievito per dolci, 1 bicchiere medio di vino bianco o liquore (Strega, rum, anice), la buccia grattugiata di un limone e un pizzico di sale.

Lavora gli ingredienti fino ad ottenere un impasto elastico e sodo e lascia riposare in una ciotola coperta da un panno per 2 ore: quando il composto ha raddoppiato il suo volume crea delle piccole palline e disponili in una teglia foderata di carta forno. Cuoci in forno preriscaldato a 200°C per 10 minuti, lascia raffreddare e cospargi di zucchero a velo o semolato.