Le tendenze per capelli alla moda per la primavera 2012

96

Ormai l’inverno sta volgendo al termine e cosa c’è di meglio che dare un’occhiata alle tendenze in tema di capelli, tagli e pettinatura in voga nella primavera 2012?

Le passerelle ovviamente sono la cartina al tornasole della moda che verrà: guardando (e copiando) le modelle delle sfilate di Milano, New York e Parigi siamo certi di non sbagliare e di avere sempre il taglio di capelli all’ultimo grido.

Secondo i più autorevoli hair stylist ci sarà un ritorno a forme più morbide e naturali. La parola d’ordine è wash & go: il movimento naturale dei capelli va sottolineato e valorizzato. Tra le tendenze più diffuse ci sarà anche lo stile wet hair, ovvero mantenere i capelli leggermente umidi grazie all’applicazione di un gel per il più classico effetto bagnato, naturale e mai banale.

Le acconciature non saranno mai troppo rigide e statiche, ma al contrario saranno impreziosite da onde morbide, chignon e raccolti soft, assolutamente non troppo costruiti e artefatti.

Per quanto riguarda i tagli meglio sceglierne uno che ci permetta di cambiare stile e pettinatura di frequente. I prodotti da usare per la messa in piega devono essere ultraleggeri per un’acconciatura assolutamente naturale e, dicono gli addetti ai lavori, “super clean“. Via libera dunque a mousse, hair spray e dry shampoo, da applicare con le dita.

Ritorna il vintage: spazio a code di cavallo e chignon

Ma c’è spazio anche per il vintage: tornano di moda i tagli degli anni ’50 e ’60, ispirati ad una donna elegante e perfetta, che mette in scena un mix intrigante di tradizione e tendenze hippies della fine degli anni Sessanta. I capelli sono quindi naturalmente raccolti, con alcuni ciuffi ribelli che ricadono sulla fronte per un effetto “undone“, di una pettinatura non completamente finita e volutamente poco lavorata.

Torna la coda di cavallo che può essere abbinata allo wet style, con capelli lavorati con il gel e portati indietro per formare code molto ordinate. Anche lo chignon può essere ordinato e preciso, come quello di una ballerina, o più disordinato con ciocche e ciuffi che spuntano qua e là.

Particolarmente amate saranno anche le trecce, in tutte le loro varianti, abbinate, come nella sfilata di John Galliano, a una frangia cortissima.