L’estratto di semi di pompelmo, tutti i benefici

159
semi-di-pompelmo

I semi di pompelmo sono degli antibiotici naturali molto potenti ed efficaci. L’erboristeria, la fitoterapia e le medicine olistiche ne fanno un ampio uso per curare l’insorgenza di patologie legate alle infezioni micro batteriche, in quanto essi presentano un’alta capacità antimicotica, antibatterica e antifungina molto intensa.

I semi di pompelmo vengono inoltre impiegati come conservante naturale nella preparazione di cosmetici e di prodotti fai da te. Essi offrono infatti la possibilità di proteggere i preparati dall’attacco dei microbi.

Chi pratica il fai da te e la cosmesi eco bio può quindi scegliere di aggiungere questo prodotto ai preparati, per aumentare il tempo di conservazione anche fuori dal frigorifero.

Tutti i vantaggi del pompelmo

Al di là dell’effetto conservante, i semi di pompelmo vengono usati dalla medicina alternativa come antibiotici nel caso di patologie legate all’apparato gastro intestinale.

Da questi semi e dalle membrane che li proteggono si ricava, infatti, il GSE, Grapefruit Seed Extract, il quale agisce in modo efficace contro alcuni tipi di funghi, parassiti e lieviti che sono la causa di molte patologie virali. Nei paesi dove l’igiene generale si presenta scarsa, l’estratto di semi di pompelmo viene usato per combattere molte infezioni e come coadiuvante nella cura di patologie anche gravi.

L’estratto di semi di pompelmo può essere prescritto nella cura dell’Helycobacter pilori, un batterio che spesso aumenta la sua presenza all’interno dell’organismo e si propone come la causa di gastriti dolorose e di bruciori di stomaco.

L’Helycobacter pilori deve essere assolutamente curato per non incorrere in una degenerazione ma la medicina tradizionale offre cure antibiotiche spesso spossanti.

Scegliendo di impiegare l’estratto di semi di pompelmo si possono ottenere buoni risultati anche se la cura chiede di protrarsi per un arco di tempo più lungo.

Al contempo, l’estratto di semi di pompelmo viene impiegato come cura nelle cistiti, nel trattamento delle infezioni delle vie urinarie ma anche come rimedio naturale per gengiviti, mal di denti e per problemi legati alla nascita di virus dell’apparato gastrointestinale.

La bontà di questo estratto non si limita all’azione antibatterica, ma si espande ad un innalzamento delle difese immunitarie, per cui si può affermare che l’estratto di semi di pompelmo è un prodotto benefico e completo.

Chi desidera provare questo prezioso estratto può richiederlo al proprio erborista oppure ad una farmacista con competenze fitoterapiche.

A causa della sua forza e della sua alta concentrazione, è importante che il dosaggio sia regolato in base all’entità del problema e alla zona da trattare.

L’estratto di semi di pompelmo viene inoltre inserito in pomate antibiotiche, in preparazioni idroalcoliche e come componente di pasticche e tavolette masticabili. Questi prodotti naturali si presentano più blandi, per cui possono essere usati anche in autonomia.

Per iniziare una cura antibiotica naturale a base di estratto puro è invece necessario rivolgersi ad uno specialista, in quanto il prodotto è sicuramente efficace, ma se introdotto con la giusta posologia e con le corrette modalità.