Colore e aspetto della lingua ti dicono tanto sulla salute

283
lingua colore

La lingua è l’organo muscolare della bocca che secondo gli esperti può dire molto sulla tua salute. Già in antichità, infatti, l’analisi della lingua rappresentava un metodo diagnostico molto efficace, addirittura per anticipare l’eventuale comparsa di infezioni.

Forma, dimensione, struttura e soprattutto il colore della lingua possono rivelare gli aspetti meno sani dello stile di vita e alimentare delle persone. Su questo aspetto si sono concentrati anche gli studi della medicina cinese e quella ayurvedica.

La lingua è (secondo la medicina tradizionale) composta da tre parti: radice (vata); parte centrale (pitta) e la punta (kapha) che a seconda di variazioni cromatiche e strutturali dà segnali se qualcosa non va nel nostro corpo. E’ importante controllarla regolarmente e captarne soprattutto cambiamenti nel colore.

Scopriamo insieme qual è la condizione “salutare” della lingua e quali, invece, gli indicatori che segnalano che il tuo stile di vita non è corretto.

Come deve essere una lingua in salute?

La lingua presenta numerose terminazioni nervose e ognuna di esse (o più di una insieme) vengono associate ad una diversa patologia del corpo. Il muscolo della cavità orale è anche un’estensione dello stomaco che ci permette di assaporare cibi e bevande e può manifestare eventuali problemi gastrici.

Come deve essere una lingua sana e in salute? La lingua è sana quando appare di colore roseo, è liscia, flessibile, leggermente umida, con lo strato bianco fino e senza spaccature. Qualsiasi altro elemento diverso può dare indicazioni di salute più o meno seri.

Parti della lingua

La lingua ha una sorta di mappa, ognuna delle sue parti è legata ad organi e apparati del corpo. Abbiamo già visto precedentemente come si divide la lingua, vediamone i collegamenti:

  1. parte centrale: colon-retto, stomaco, milza, fegato e pancreas
  2. radice. vescica, reni e apparato riproduttivo
  3. punta: cuore

Quando c’è da preoccuparsi?

La lingua, invece, diventa un campanello d’allarme se presenta aspetto e colore diverso dalla “normalità”. I campanelli d’allarme indicativi di problemi lievi o più seri sono legati alle seguenti variazioni del muscolo della bocca. C’è qualcosa che non va se la lingua:

  • presenta spaccature nel mezzo (problemi di digestione)
  • spaccature orizzontali (l’organismo non assorbe vitamine)
  • punta rossa (problemi emotivi legati a stress, ansia e depressione)
  • puntini rossi
  • pallida (carenza di nutrienti ed emoglobina bassa)
  • secca (stress)
  • afte (carenza di vitamina B e ferro)
  • è molto gonfia (carenza di batteri buoni o muco eccessivo)
  • con macchie (allergie)
  • troppo liscia e umida (anemia)

I cambiamenti di colore della lingua

Il colore della lingua può variare anche sotto l’influenza di cibo, bevande e farmaci. Prima di allarmarsi è importante legare eventuali variazioni a comportamenti alimentari e non recenti. La lingua, inoltre, va osservata al mattino appena svegli con la luce naturale e prima di lavarsi i denti.

La lingua indica problemi di salute se dal roseo passa a una di queste anomale tonalità:

  • rosso scura (infiammazione dovuta a stipsi, gastrite o tumore)
  • bianca
  • gialla (colecisti o problemi di stomaco)
  • viola (problemi a cuore e polmoni)
  • blu (problemi ai reni)
  • grigio (problemi di digestione)
  • grigia con puntini (ulcera o gastrite)
  • marrone (si fuma troppo)
  • strato bianco molto spesso su tutta la lingua (candidosi o fungo)
  • strato bianco ai lati della lingua (problemi polmonari)

Il metodo visivo da solo non dà risultati al 100%, prima di provvedere a rimedi fai-da-te è fondamentale chiedere il parere di un medico specialista.