Liquipef anticellulite

1564
Liquipef

Liquipef è un integratore alimentare utilizzato per contrastare i liquidi in eccesso, stimolare il microcircolo (arterioso e venoso) e contrastare i fastidiosi inestetismi della cellulite. Tutto parte dal microcircolo, che ha le importanti funzioni di:

  • fornire ossigeno
  • fornire sostanze nutritive
  • fornire cellule immunitarie
  • fornire ormoni
  • combatte la ritenzione idrica
  • etc

Come funziona l’integratore Liquiperf? Come e quando assumerlo? Da cosa è composto? Perchè fornisce tutti questi benefici prima elencati?

Scopriamo insieme funzionalità ed effetti benefici dell’integratore alimentare che combatte la cellulite e agisce sulle sue principali cause scatenanti.

Pesantezza e ritenzione idrica

Con l’arrivo dell’estate e delle alte temperature peggiorano i disturbi comuni legati a pesantezza e gonfiore delle gambe a causa di un rallentamento del metabolismo e del processo di smaltimento delle tossine. Questo problema favorisce un naturale aumento di peso proprio a causa di un deficit circolatorio.

Ci si sente più stanchi, affaticati e appesantiti e aumenta la ritenzione idrica. L’accumulo di liquidi nel nostro organismo è un segnale che qualcosa non sta funzionando nel modo giusto ed è necessario intervenire per non peggiorare la situazione.

Smaltire le tossine e i ristagni di liquidi è indispensabile per combattere gli inestetismi della cellulite (soprattutto nelle donne) e riattivare il microcircolo. L’acqua deve fluire e non ristagnarsi. Un rimedio utile può essere l’assunzione di integratori alimentari in grado di contrastare liquidi e tossine e combattere la formazione della cellulite e delle adiposità in specifiche zone del corpo. Liquipef è un valido aiuto per risolvere il disturbo.

Caratteristiche e contenuti di liquipef

Liquipef è un integratore alimentare a base di ananas, meliloto, betulla, orthosiphon e leucocianidine  da vite rossa. Queste sostanze sono indispensabili per la stimolazione del microcircolo, arterioso e venoso, drenando i liquidi ed espellendo quelli in eccesso.

I liquidi depositati sono i principali responsabili della cellulite e degli inestetismi a buccia d’arancia. L’attività dell’integratore, agendo sul microcircolo, favorisce la sua azione e riconducono il sangue verso i singoli tessuti e regola il flusso ematico locale.

L’assunzione di liquipef secondo chi l’ha provato, apporta numerosi benefici visibili già dopo i primi giorni di terapia. Uno dei primi effetti positivi che noterete dall’assunzione del prodotto è la facilità di diuresi.

Posologia e somministrazione di liquipef

L’integratore liquipef anticellulite si presenta sotto forma di compresse e lo troviamo nelle migliori farmacie e parafarmacie in comode confezioni da 60 al costo di circa 25 euro. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta bilanciata e senza aver consultato prima uno specialista.

Come assumere liquipef? Si consiglia di non superare la dose giornaliera di 2 compresse da deglutire con poca acqua. Non superare le dosi consigliate e non usare per periodi troppo lunghi (massimo 3 mesi). Per ogni dubbio relativo all’assunzione dell’integratore chiedere consiglio all’angiologo.

Effetti collaterali di liquipef

L’integratore alimentare liquipef non deve essere assunto nei bambini al di sotto dei 3 anni e nelle donne in gravidanza e allattamento. Alcuni medici lo sconsigliano anche nei soggetti con determinate patologie. Per evitare spiacevoli conseguenze il prodotto deve essere conservato:

  • integro
  • lontano dai raggi solari e fonti di calore
  • lontano dal contatto con acqua
  • non oltre la data di scadenza

Liquipef non è un integratore dimagrante, gli effetti della perdita di peso sono da ricondurre allo svuotamento organico dei liquidi in eccesso. Il ristagno di tossine non causava aumento di massa grassa ma solamente gonfiore. Gli effetti positivi sono quelli di sgonfiamento. Se dopo aver assunto liquipef notate qualche disturbo consultate il medico e sospendete il trattamento.