Magnesio supremo, fonte di benessere

magnesio supremo

Il magnesio supremo è un minerale fondamentale per il benessere dell’organismo. Esso regola molti processi metabolici, tra i quali si annoverano la produzione di energia e la sintesi delle proteine.

Il magnesio supremo è un integratore alimentare, un concentrato certificato a base di magnesio carbonato e acido citrico, che a contatto con l’acqua diventerà magnesio citrato.

Può apportare diversi benefici al nostro organismo integrando, per l’appunto, le quantità di magnesio che dovrebbero assimilare già attraverso l’alimentazione.

Il magnesio agisce anche sul mantenimento del tono vascolare e sulla trasmissione degli impulsi legati ai muscoli.

Non da ultime, le funzioni del magnesio sulla stabilità elettrica delle cellule e sul sistema nervoso si propongono come fondamentali per il corretto funzionamento di questi sistemi.

Benefici del magnesio?

Il magnesio supremo è un minerale fondamentale per il benessere dell’organismo. Stimola la produzione di più di 300 enzimi, regola molti processi metabolici, tra i quali si annoverano la produzione di energia, la sintesi delle proteine e il metabolismo di zuccheri, grassi e carboidrati.

Secondo l’oligoterapia, il magnesio viene impiegato per curare disturbi e patologie diverse. La sua azione stimola infatti l’assorbimento di altri minerali quali il calcio, il fosforo, il potassio e il sodio.

Il meraviglioso mondo dei sali minerali regola il funzionamento dell’organismo e quindi la giusta assunzione di magnesio può dare vita ad un innalzamento del grado di benessere e ad un equilibrio interno immediatamente percepibile.

Quando viene utilizzato il magnesio supremo

Il magnesio è in grado di contrastare la funzione stimolante del calcio, per cui viene usato in caso di decontrazioni neuromuscolari. Quando si avvertono crampi agli arti è importante assumere del magnesio e del potassio, in quanto questi minerali aiutano a sciogliere le tensioni e bloccano immediatamente il dolore.

Secondo l’oligoterapia, il magnesio viene impiegato per curare disturbi e patologie diverse. La sua azione stimola infatti l’assorbimento di altri minerali quali il calcio, il fosforo, il potassio e il sodio. Il meraviglioso mondo dei sali minerali regola l’organismo e quindi la giusta assunzione di magnesio può dare vita ad un innalzamento del grado di benessere e ad un equilibrio interno immediatamente percepibile.

Un altro aspetto legato all’indebolimento della quantità di magnesio presente nell’organismo è dovuta al consumo di cibi che lo rendono meno assimilabile. In particolare si tratta dei spinaci e dei cereali, due alimenti che se consumati con frequenza potrebbero ‘impoverire’ le scorte di magnesio presenti nell’organismo a causa dell’acido ossalico e dell’acido fitico che essi contengono.

Quando integrare il magnesio?

L’assorbimento delle vitamine B, C, D ed E viene favorito dall’assunzione del magnesio, per cui è importante integrare questo minerale soprattutto nel periodo estivo, quando la sudorazione potrebbe diminuire la quota di magnesio presente nell’organismo.

Un altro aspetto legato all’indebolimento della quantità di magnesio presente nell’organismo è dovuta al consumo di cibi che lo rendono meno assimilabile. In particolare si tratta degli spinaci e dei cereali, (che tuttavia sono particolarmente indicati per perdere peso, ecco quali sono i migliori) due alimenti che se consumati con frequenza potrebbero ‘impoverire’ le scorte di magnesio presenti nell’organismo a causa dell’acido ossalico e dell’acido fitico che essi contengono.

Prevedere un’integrazione con magnesio supremo aiuta a ristabilire la sua presenza ideale all’interno dell’organismo. E’ buona norma consumare prodotti puri, privi di dolcificanti e dalla provenienza certificata. Il magnesio supremo può essere reperito in tavolette o in bustine, da sciogliere nell’acqua e da bere.

Il suo sapore è piacevole e spesso viene aromatizzato con estratti d’arancio per risultare più gradevole. Per conoscere la posologia più adatta alle proprie esigenze è ideale chiedere consiglio ad un bravo farmacista, il quale saprà indicare il prodotto migliore e suggerire la quantità di sali da introdurre ogni giorno nell’organismo.

Contro depressione, ansia e insonnia

Le funzioni del magnesio sulla stabilità elettrica delle cellule e sul sistema nervoso si propongono come fondamentali per il corretto funzionamento di questi sistemi. Aiuta quindi a combattere stanchezza e insonnia e – a livello emotivo – può favorire il trattamento di agitazione, sbalzi d’umore e depressione dovute ad eccessive dosi di stress.

Cura stitichezza e gastrite, ma non solo!

Un apporto notevole di magnesio aiuta a controllare l’equilibrio gastrointestinale e quindi può risolvere i problemi di stipsi e stitichezza, i sintomi della gastrite e i calcoli renali. La sua funzione lassativa permette il suo impiego, ad esempio, per pulire le pareti intestinali in vista di un intervento chirurgico.

Inoltre, le straordinarie proprietà del magnesio apportano moltissimi altri piccoli benefici all’organismo e, indirettamente, curano altre piccole patologie. Infatti, l’integrazione di questo minerale contrasta il mal di testa, le aritmie cardiache e i dolori vertebrali. Aiuta anche a rinforzare le ossa.

Come assumerlo?

Il produttore del marchio magnesio supremo consiglia di assumerne 2 cucchiaini da caffè al giorno, sciolti in acqua calda e attendere che la bevanda diventi trasparente prima di iniziare a berla. Questa quantità dovrebbe apportare 430 mg di magnesio elementare, più del 114% nella tabella dei valori nutritivi di riferimento di una persona adulta.

Il suo sapore è piacevole e spesso viene aromatizzato con estratti d’arancio per risultare più gradevole. Per conoscere la posologia più adatta alle proprie esigenze è ideale chiedere consiglio ad un bravo farmacista o al medico, il quale saprà indicare il prodotto migliore e suggerire la quantità di sali da introdurre ogni giorno nell’organismo.

Controindicazioni

L’integratore brevettato “magnesio supremo” non dovrebbe presentare controindicazioni, tuttavia è consigliato un dosaggio moderato perché in caso di sovradosaggio, ma in rari casi, possono comparire alcuni disturbi, come la nausea, la diarrea, reazioni allergiche o problemi di digestione.

Inoltre è sconsigliato il suo utilizzo in caso di insufficienza renale, ipotiroidismo, patologie cardiache, anemie e diabete a meno che non sia espressamente consigliato da un medico. Può essere assunto ad ogni età.