Make up antifreddo

4.954 views
make-up-anti-freddo

Freddo, pioggia, neve, riscaldamento. L’inverno non aiuta di certo il nostro buonumore e, soprattutto la nostra pelle, che viene in continuazione aggredita. In questi casi il make up ci viene in aiuto, sia dal punto di vista estetico, sia come “barriera antifreddo”. Ma guardiamo insieme passo passo come preparare la pelle al freddo.

Detersione e idratazione

Alla mattina, come alla sera, è importante la detersione della pelle di collo e viso: iniziate massaggiando una piccola quantità di latte detergente e poi con le spugnette levatrucco eliminatelo.Sciacquate il viso e il collo con acqua fresca, asciugate la pelle tamponando e passate poi al tonico che deve essere applicato utilizzando i classici dischetti di cotone.

La prima cosa da non trascurare mai al mattino è l’idratazione. D’inverno è perfetta una crema un po’ più “ricca” rispetto a quella che si utilizza quotidianamente durante l’anno: la pelle sarà protetta tutto il giorno dagli sbalzi termici.

La crema da giorno va applicata con un leggero massaggio sul viso e sul collo, sempre sulla pelle asciutta. Per dare una bella sferzata di vitalità al viso, potete applicare un po’ di siero rinfrescante, magari alla vitamina C perché rigenera e tonifica. Applicate ora la crema per il contorno occhi picchiettando la cute.

Il trucco invernale

Il make up, oltre a dare fascino, deve fornire anche protezione: il trucco “colora e illumina” il viso e difende la pelle dalle aggressioni climatiche invernali. Prima di iniziare la fase del make up è consigliabile tamponare delicatamente la pelle nella zona a T (fronte, naso e mento) con una salvietta, per far scomparire l’antiestetico “effetto lucido”.

Ora si può iniziare la fase del make up stendendo sul viso una crema base trucco con un massaggio dall’interno verso l’esterno del viso (cioè dal naso alle guance), su fronte e collo i movimenti devono essere verticali cioè dal basso verso l’alto. Preferite sempre una crema sebo-riequilibrante e opacizzante se avete la pelle grassa o mista.

Il fondotinta d’inverno è indispensabile, anche per chi solitamente non lo utilizza mai in altre stagioni dell’anno, perchè svolge molteplici azioni:

  • coprente
  • protettiva
  • Illuminante
  • idratante
  • opacizzante
  • antietà.

In commercio le formule disponibili di fondotinta sono molteplici: quella fluida garantisce un incarnato satinato e vellutato ed è perfetta per ogni tipo di pelle; la versione in crema, essendo più nutriente, è adatta alle pelli più secche. I nuovi fondotinta effetto cipria donano un incarnato satinato grazie alla formula speciale che rilascia sulla pelle un velo di colore trasparente. Questo tipo di prodotti si mantiene a lungo regalando un colorito omogeneo e privo d’imperfezioni. Per la pelle grassa è ottimo il fondotinta minerale che assorbe il sebo in eccesso.

In quanto al colore sono perfette le sfumature beige dorate e ambrate calde, mentre le nuances biscotto o rosate esaltano le carnagioni olivastre. Prima di acquistare un fondotinta provatelo, ma non sulla mano, perchè qui la pelle è sempre di colore diverso da quella del viso, dovete provarlo nella zona mandibolare e scegliere una tonalità simile al vostro colorito naturale o al massimo uno o due toni più scuri.

Se non amate la texture del fondotinta, potete anche optare per una crema colorata, molto più leggera e meno coprente.

D’inverno (ma la regola vale anche per l’estate) la bocca non va mai lasciata senza protezione, poiché le labbra essendo prive di ghiandole sebacee sono estremamente sensibili al freddo. Perfetti i rossetti cremosi ultra coprenti a lunga tenuta o i lucidalabbra dal finish super brillante.

Infine, alla sera, prima di andare a dormire, non dimenticate mai di struccarvi (i riti sono i medesimi della mattina), di coccolare la pelle con una crema nutriente e le labbra con tanto burrocacao super idratante.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.