Micosi inguinale: cause, sintomi e rimedi

1239
micosi-inguine-cause-cure

La micosi inguinale (o tinea cruris) è una particolare infezione all’inguine causata dal fungo trichophyton rubrum . Colpisce maggiormente gli uomini, ma anche le donne non sono immuni da essa (vedi candida).

In genere l’infezione da micosi inguinale è causata dall’umidità e da tessuti aderenti sintetici, quindi quando non asciughiamo bene la zona dopo un bagno oppure non cambiamo subito il costume in piscina o al mare.

Cosa comporta la micosi inguinale? Quali sono i sintomi più comuni? Esistono dei rimedi naturali? Quali cure adottare per eliminare la micosi all’inguine senza spiacevoli conseguenze?.

Micosi inguinale: i sintomi

I soggetti più a rischio di micosi sono gli uomini, in genere sportivi e persone in sovrappeso. I sintomi tipici dell’infezione da fungo trichophyton rubrum, che colpisce la zona dell’interno coscia e le periferie prossime dei genitali, sono molto specifici e fastidiosi:

  • macchie, verruche e desquamazioni rossastre all’inguine
  • macchie che interessano anche l’interno coscia
  • macchie che possono interessare anche i glutei
  • prurito
  • bruciore intorno all’inguine

In genere la micosi non va a intaccare gli organi genitali, ma è importante che il medico individui subito la diagnosi, questi sintomi possono essere degli indizi anche di altre patologie più o meno serie (candidosi, eritrasma..).

Le analisi di laboratorio sono le uniche a dare risultati certi, Un esame al microscopio delle cellule raschiate dalla pelle permette infatti di visualizzare il fungo, eliminando qualsiasi dubbio sull’origine del problema.

Micosi inguinale: le cure

Trattare tempestivamente la micosi all’inguine è fondamentale per la guarigione e per evitare che l’infezione di propaghi in altre zone del corpo compromettendo il normale svolgimento delle attività quotidiane.

Rimedi naturali

Insieme a una corretta terapia farmacologica è importante lenire i disturbi con semplici rimedi naturali per alleggerire il peso dei sintomi e facilitare la guarigione. Tra i rimedi naturali ci sono:

  • lavaggi con malva e lavanda: entrambi ottimi lenitivi e cicatrizzanti
  • lavaggi con aloe vera: lenitivo e rinfrescante
  • lavaggi con tea tree oil: un potente antibatterico e antimicotico

Cure farmacologiche

Se si diagnostica subito è importante curare la micosi all’inguine con farmaci specifici da banco come:

  • canesten o altre creme antimicotiche: se la micosi è localizzata
  • corticosteroidi
  • pevaryl: se la micosi è diffusa

Micosi inguinale: norme di prevenzione

E’ importante prevenire il problema con semplici accorgimenti e sane abitudini in palestra, al mare e durante tutte le attività sportive e non come:

  • asciugarsi bene dopo bagni e docce
  • evitare tessuti sintetici
  • preferire fibre naturali
  • evitare indumenti troppo stretti all’inguine (elastici e via dicendo)
  • cambiare subito il costume da bagno

Rivolgersi sempre a uno SPECIALISTA per evitare la recidiva e che l’infezione diventi cronica.