Misofonia: il fastidio dei rumori

150
misofonia

A quanti di voi è capitato di avere un profondo fastidio quando a scuola strisciavano il gessetto sulla lavagna? Quel “fischio” fastidioso provocava in noi una reazione negativa. Ci sono alcune persone invece che non si limitano ad una reazione blanda, bensì manifestano vere e proprie reazioni emotive forti.

Di solito finito il rumore, termina anche il fastidio. Non è sempre così. Spesso accade che il rumore improvviso causa reazioni talmente forti e violente da innescare processi di paura, ansia, attacchi di rabbia o addirittura panico (vedi come non avere paura).

Questo tipo di reazione dal punto di vista psicologico prende il nome di “misofonia“, ovvero l’avversione a determinati suoni o rumori. Vediamo cosa comporta questo disturbo e quali conseguenze può avere sul nostro stile di vita.

Misofonia: Perchè accade?

La misofonia è un disturbo non pericoloso, ma che può portare a conseguenze negative sul nostro stile di vita. Tale disturbo può innescarsi in qualsiasi momento, ma in genere compare in età adolescenziale. La misofonia si innesca per i rumori più banali come:

  • masticare
  • il clic di una penna
  • mordere una mela
  • gessetto sulla lavagna
  • sbadiglio
  • strofinare i soldi

Quali sono i ,meccanismi che innescano la misofonia? Ci sono pochi studi al riguardo, ma alcuni esperti in materia sostengono che:

  • la reazione a questi suoni e rumori, essendo incontrollata (irrazionale), può essere legata al sistema limbico del cervello (responsabile delle emozioni)
  • sensibilizzazione dell’orecchio (alcuni sentono anche i rumori più impercettibili e vengono amplificati e percepiti in modo abnorme)

Misofonia: disturbi e rumori

La misofonia è un disturbo che non scaturisce dal rumore prodotto da se stessi, bensì da terze persone. Questa patologia porta ad avere un rapporto difficile con altri e a relazionarsi difficilmente con altri soggetti. In genere la misofonia aumenta in alcuni momenti della giornata (come pranzo o cena).

Questi sono momenti clou perrchè ci si ritrova con più persone e anche…con più rumori. Chi soffre di misofonia diventa anche acido e polemico perchè è portato a giudicare negativamente chi è portatore del rumore fastidioso.

Un esempio è dato da chi mastica energicamente una gomma, chi soffre di misofonia critica il soggetto in questione accusandolo di poca educazione. La misofonia incide sui rapporti interpersonali e spesso devia anche la personalità e il carattere del soggetto colpito.

Come si può guarire dalla misofonia? Chi è affetto da misofonia tende a voler migliorare il problema con rimedi disfunzionali, che possono anche peggiorare la situaizone. I due metodi in questione sono:

  1. Soffocare i rumori e i suoni fastidiosi con altri tipi di rumori e suoni. Un esempio? Coprire con la musica ad alto volume chi mastica energicamente e in modo fastidioso
  2. Evitare il rumore e il suono che provoca fastidio. Questo rimedio può avere dei danni a lungo termine, perchè genera sempre maggiore isolamento nei soggetti interessati.

Un aiuto può arrivare dalla psicologia, in genere si può superare il fastidio o quanto meno conviverci in modo sereno. I rimedi disfunzionali sono un’arma a doppio taglio: possono o non risolvere il problema o aumentarlo con spiacevoli conseguenze sociali e psicologiche.

Affidarsi a cure specifiche di esperti e professionisti per evitare che la misofonia diventi una patologia cronica, ossessiva e compulsiva.