Musicoterapia: la musica in ospedale per guarire

130
musicoterapia ospedale

La musica entra a pieno titolo negli ospedali come scopo terapeutico. La musicoterapia viene già praticata in alcune strutture italiane, fiore all’occhiello l’Ospedale Sant’Orsola di Bologna e ultimamente anche la regione Liguria ha approvato un progetto di musicoterapia in ospedale con gli allievi del liceo musicale di Albenga. Un progresso medico ma anche e soprattutto umano quello della musicoterapia, curare con le sinfonie. Vediamo perchè fa cosi bene.

La musica aiuta la salute

La musicoterapia utilizza il potere della musica e dei suoni a livello educativo, riabilitativo o terapeutico per aiutare le persone che soffrono di problemi fisici o che stanno affrontando un periodo difficile a livello emotivo.

Nella musica ci sono degli elementi importanti che possono dare un aiuto notevole al benessere e alla salute dei pazienti ospedalieri. Ritmo, sinfonie, armonie, melodie e toni vengono utilizzati negli ospedali per favorire l’apprendimento, la motricità e l‘espressività in base alle patologie di cui soffrono i pazienti.

La ricerca scientifica già da anni sta valutando l’apporto benefico della musica per la cura dei malati. Non si sostituiscono i farmaci, ma possiamo affermare che la musica agisce in supporto e complementarietà alle medicine.

La musica in un certo senso ‘facilita’ l’assorbimento e l’efficacia dei farmaci donando sollievo ai malati dalle sofferenze quotidiane.

Ospedali italiani

A Bologna nei reparti di pediatria e neonatologia la musica già da tempo è inserita nel piano terapeutico dei pazienti. I bambini con la musica e le melodie riescono a superare ansie e tristezze che inevitabilmente li attraversano durante il periodo di convalescenza.

In Liguria grazie alla collaborazione di giovani del liceo che si avvicinano alle problematiche di salute dell’essere umano, quindi a contatto con la sofferenza, sta crescendo un progetto musicale importante finalizzato a portare la musica anche nel reparto di rianimazione.

Gli ospedali interessati in Liguria sono il Santa Maria di Misericordia e Santa Corona.

Benefici della musicoterapia

In Italia la musicoterapia da anni ha già dato risposte importanti. Molti pazienti, infatti, hanno diminuito la richiesta di sedativi per il dolore grazie alle sinfonie che rilassano i muscoli e le tensioni e allontanando stress e ansie cause principali di aumento del dolore.

Uno dei maggiori risultati è stato ottenuto dalla musica classica indiana che viene portata nelle corsie di alcuni ospedali una volta a settimana. Speriamo che i primari degli ospedali accolgano la richiesta e che la musica possa entrare nelle corsie tra i pazienti. Come afferma Ezio Bosso, grande compositore italiano conosciuto in tutto il mondo “La musica deve essere fatta insieme” e noi aggiungiamo che proprio per questo deve arrivare in ospedale perchè insieme si possa avere una speranza in più.