Pasta di lenticchie: un’alternativa alla pasta

83
pasta-di-lenticchie

La pasta è uno dei capisaldi della nostra alimentazione. È Un alimento semplice, composto solo da acqua e farina, ma talvolta ne è sconsigliato o limitato il consumo a causa di patologie o esigenze specifiche, come ad esempio l’intolleranza al glutine o celiachia. Quindi si sono valutate alternative a questo alimento, che possano avere la stessa modalità di utilizzo ma contenendo elementi diversi. Una di queste è la pasta di lenticchie.

Cos’è la pasta di lenticchie

La pasta di lenticchie è un tipo di pasta in cui la farina comunemente usata per produrla è stata sostituita da farina di lenticchie. La farina di lenticchie è ricavata dai legumi che seguono un processo di essiccazione, non decorticati e macinati.

Anche se per il momento l’utilizzo della pasta di lenticchie non è diffusissimo, in commercio troviamo vari formati:fusilli, penne, conchiglie, strozzapreti, sedanini, ecc… e di varie marche. Le più famose sono sicuramente Probios e Felicia.

Perché scegliere la pasta di lenticchie

Considerando il processo di lavorazione della farina da cui è composta, la pasta di lenticchie è un alimento con alti valori nutrizionali:

  • elevata percentuale di proteine (circa il 20%),
  • moltissime fibre
  • pochi carboidrati (50%)
  • sali minerali (ferro, potassio, fosforo, magnesio, selenio)
  • vitamine del gruppo B (tiamina e niacina in particolare)

Risulta più saziante rispetto alla pasta tradizionale in quanto ha un basso indice glicemico. Questa caratteristica della pasta di lenticchie la rende una scelta d’elezione per persone diabetiche, in quanto limita la produzione di insulina, oppure per gli obesi o per chi vuole semplicemente dimagrire.

Può essere consumata da tutti: da chi vuole avere un’alternativa alla pasta, da chi non riesce a mangiare le lenticchie così come sono, da chi vuole una soluzione veloce alla lunga preparazione dei legumi, dai celiaci in quanto gluten free. Gli sportivi beneficiano del consumo di questo tipo di pasta per l’elevato apporto proteico. Inoltre l’alto contenuto di fibre aiutano la salute e la motilità intestinale.

Come preparare e abbinare la pasta di lenticchie

La pasta di lenticchie si prepara come una comunissima pasta, ma ha una resa migliore e ne tiene meglio la cottura. Il gusto ricorda il legume da cui deriva. La pasta di lenticchie ha un sapore delicato e può essere accompagnata da sughi, verdure o solo ad olio extravergine d’oliva.

Un abbinamento molto indicato per la pasta di lenticchie è quello con ragù vegetale con spezie come il curry, la curcuma o i semi di cumino.

Avvertenze

Avendo un’alta percentuale di proteine è consigliabile fare porzioni più piccole di circa 65/70 gr, può sembrare poco ma essendo saziante sarà comunque una quantità soddisfacente. In questo modo si ammortizzano anche i costi: il prezzo di partenza un pacco di pasta di lenticchie è di circa 3 euro.

Comunque la pasta di lenticchie è una valida alternativa da provare alla pasta, un alimento nutriente, spesso da agricoltura bio, e con un buon rapporto costi/benefici.