Pelle maschile: come radere la pelle sensibile

106

Un look maschile curato, trasmette anche un aspetto sano e ordinato, perché spesso nell’uomo, immagine e successo sono strettamente legati fra loro. Così imperfezioni di rasatura o segni di pelle sensibile diventano un problema da trattare quotidianamente.

Anche nell’uomo il benessere della pelle è fondamentale per avere un aspetto sempre impeccabile e la rasatura, più di ogni altro rituale di bellezza maschile, ne rappresenta il punto di partenza.Per una pelle sensibile, la rasatura può costituire un piccolo trauma, ecco perché è importante proteggerla quotidianamente da ogni fattore esterno aggressivo. Freddo, vento, elevate escursioni termiche, possono, infatti, causare irritazioni, secchezza, pizzicore e arrossamento. Disturbi che possono comunque essere risolti con piccole attenzioni e qualche consiglio.

Quando ti radi, ricorda di bagnare la zona con acqua calda per un paio di minuti e poi d’utilizzare un gel da barba (la schiuma tende a seccare troppo e il sapone altera il ph della pelle) e un rasoio, entrambi pensati appositamente per pelli sensibili.

Un’altra soluzione è radersi dopo aver fatto una bella doccia calda, la pelle grazie al vapore si ammorbidirà, rendendo la rasatura più semplice.

In casi di pelle estremamente sensibile ci si può rasare dopo essere stati una decina di minuti su una pentola di acqua bollente con un asciugamano in testa (per non disperdere il vapore), questa è un’ottima soluzione per ammorbidire la pelle sfruttando appieno le proprietà del vapore. La medesima operazione in versione semplice è bagnare un morbido panno di acqua calda e tenerlo sul viso.

Prima di radersi, bisogna lasciare sempre agire il gel sulla pelle per circa tre minuti: in questo modo i peli diventeranno più morbidi e verranno via con una sola passata di rasoio.

Dai sempre la preferenza a creme da barba prive di sapone (è riportato sulle confezioni), scegli prodotti adatti alle pelli sensibili, come ad esempio: Curasa Crema Barba 5,5 o Mousse à Raser de Avène.

Infine, è indispensabile ricorrere a una buona crema dopobarba per pelli sensibili, con azione lenitiva, addolcente, idratante e antiarrossamento, che ristabilisca il film idrolipidico protettivo evitando così la disidratazione.

Terminata la rasatura, è importante lavare la zona interessata per circa un minuto con acqua molto fredda, così da decongestionare la parte rasata.

Quando fai sport, una sudorazione eccessiva può screpolare la pelle. Quindi è importante che utilizzi per la rasatura quotidiana un rasoio dotato di una tecnologia specificatamente pensata per radere in modo confortevole anche le pelli più sensibili. In commercio si possono trovare dei rasoi elettrici resistenti all’acqua con il serbatoio incorporato per il gel: perfetti per farsi la barba sotto il getto dell’acqua.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.