Qual è il reggiseno più adatto quando si fa sport?

216
reggiseno sportivo

L’estate che si avvicina fa aumentare la voglia – e la necessità – di fare sport e con il clima che diventa sempre più mite spesso si sceglie di fare una corsa all’aria aperta. Armate di scarpe da ginnastica e tuta spesso, nella scelta dell’abbigliamento sportivo, si dimentica o si sottovaluta l’underwear, soprattutto il reggiseno. Erroneamente si pensa che solo le più prosperose abbiano bisogno di un reggiseno sportivo ad hoc ma nella realtà per tutte le taglie è bene utilizzare un reggiseno in grado di agevolare nei movimenti e sorreggere il seno.

Durante lo sport il seno è sottoposto a varie oscillazioni, soprattutto quando si corre, per cui è necessario un reggiseno che lo tenga fermo (ma senza comprimerlo) per evitare il fastidio immediato del movimento ma anche conseguenze dolorose e danni ai tessuti che sul lungo periodo possono far perdere compattezza al seno che rischia di cedere verso il basso; inoltre anche spalle e collo possono risentirne essendo costretti a sostenere il peso (maggiore quando le taglie aumentano) del seno in movimento durante la pratica sportiva.

In linea di massima fino alla seconda si può utilizzare anche un reggiseno “normale”, l’importante è che abbia una buona tenuta; dalla terza in su il reggiseno sportivo è caldamente consigliato. In base allo sport si potrà scegliere un modello più soft (yoga e pilates) o avvolgente (corsa, zumba, cardio fitness, tennis) in grado di sostenere il seno senza ferretti, grazie alle fasce elastiche presenti all’interno e con ampie spalline.

Come scegliere la taglia del reggiseno sportivo?

Scegliere la taglia del reggiseno sportivo non è facile, infatti si corre il rischio di acquistarlo troppo grande (inutile) o troppo stretto (fastidioso). Come prima cosa misurate con il metro l’ampiezza del seno e del sotto seno in modo da avere delle misure da confrontare con quelle indicate su cartellini e confezioni anche se il metodo infallibile, alla fine, resta sempre uno: provare!

In camerino misurate tutti i modelli e le taglie selezionate grazie alle misure per trovare quello giusto, comodo e adatto allo scopo (l’estetica passa in questo caso in secondo piano). Un test molto utile da fare è saltellare sul posto: se il seno oscilla la taglia è troppo grande, se schiaccia ed appiattisce è troppo stretto, se invece resta fermo e si muove insieme al corpo è la taglia giusta.

Lavaggio e durata del reggiseno sportivo

Il reggiseno sportivo ha una durata abbastanza ridotta rispetto ad uno tradizionale a causa dei lavaggi frequenti e delle sollecitazioni a cui è sottoposto, infatti con il passare del tempo gli elastici avranno una tenuta sempre minore e il reggiseno non riuscirà a sostenere ed avvolgere nel modo corretto. Per farlo durare più a lungo il consiglio è di lavarlo a mano, a basse temperature con asciugatura all’ombra.

I principali marchi sportivi (Nike, Adidas, Reebook, Decathlon, Arena) offrono una vasta scelta di reggiseni sportivi indicati per le varie discipline fitness, ma anche marchi d’intimo come Lovable e Triumph propongono diversi modelli pensati a chi fa sport per garantire confort e sostegno senza cuciture e ferretti. Il costo dei reggiseni sportivi non è basso così, se già conoscete bene modello e taglia, si può sempre optare per un acquisto online su Amazon per approfittare di sconti e offerte.